Marta Ornelas, moglie di Placido Domingo/ “Quando eravamo soli e poveri…”

- Matteo Fantozzi

Chi è Marta Ornelas, la moglie di Placido Domingo e quell’amore nato da lontanissimo quando addirittura il tenore aveva appena 21 anni.

placido domingo 2019 tv
Placido Domingo

Chi è Marta Ornelas, moglie Placido Domingo

L’amore fra Marta Ornelas e Placido Domingo scoppia negli anni Sessanta, quando il tenore ha solo 21 anni. Diventerà subito sua moglie e sarà centrale nella sua vita, non solo dal punto di vista matrimoniale, ma anche artistico. Il soprano di origine messicana infatti duetterà spesso al fianco del marito e Domingo non ha mai nascosto il fatto di dovere la sua popolarità proprio alla consorte. Agli inizi Placido non riuscirà ad ottenere ruoli di primo piano, accogliendo solo qualche particina come protagonista solo in seguito all’incontro con Marta, nel pieno del loro matrimonio. Nel ’65 però affrontano subito una crisi mentre si trovano a Tel Aviv, ma solo dal punto di vista economico. La loro unione invece va a gonfie vele e viene anzi sostenuta da quelle difficoltà finanziare che spingeranno la coppia a trasferirsi negli Stati Uniti, per il debutto di Domingo al City Opera della Grande Mela. “Quando eravamo soli e poveri”, confessa infatti a metà degli anni Settanta al giornalista Renzo Allegri, che riporta la conversazione su Il quotidiano, “quando certe sere per le difficoltà ci trovavamo a piangere insieme, abbiamo scoperto il vero amore”. Un sentimento che non solo li ha resi più forti come marito e moglie, ma ha anche permesso al tenore di riuscire a superare qualsiasi difficoltà abbia incontrato in seguito, ancora prima che il suo nome diventasse leggendario.

Marta Ornelas: il ruolo di Susanna

Il ruolo di Susanna per Marta Ornelas sarà uno dei più grandi successi della sua carriera di soprano. Le nozze di Figaro infatti le permetteranno di vincere il premio canoro messicano dedicato a Mozart. Siamo nel ’61 e la giovane artista compie una scelta: diventare la moglie di Placido Domingo e lasciare il mondo della musica, per trasformarsi nel pilastro della loro futura famiglia. “In nessun momento è stato un sacrificio”, sottolinea in una lunga intervista alla ABC, “perché eravamo entrambi consapevoli dell’impossibilità di rendere tutto compatibile”. All’inizio del loro matrimonio infatti Placido e Marta non se la passano bene. Il tenore riceve poche offerte di lavoro e non appena prende il decollo, grazie all’esperienza di due anni a Tel Aviv e ancora di più in seguito al trasferimento in America, la moglie sceglierà di sostenerlo in tutto e per tutto. Anche al costo di sacrificare se stessa e la propria carriera. Il primo figlio della coppia nascerà nel ’65, tre anni dopo le nozze. Il secondogenito del tenore, che aveva già dato alla luce a soli diciassette anni al primo figlio José Placido Domingo Guerra, nato dal suo matrimonio con Ana Maria Guerra Cuè, una pianista messicana. Tre anni più tardi la nascita di Placido la famiglia si allargherà ancora una volta grazie all’arrivo di Alvaro, il terzo di casa Domingo. Una volta cresciuti i figli, Marta deciderà di ritornare sul palco. Siamo negli anni Novanta ed ha maturato una forte esperienza nel dietro le quinte nel trentennio che ha dedicato alla carriera del marito. Sceglierà infatti di ritornare come regista, per debuttare con Sansone e Dalida a Puerto Rico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA