Matrimonio da incubo: 7 intossicati al banchetto/ Monza, sposa denuncia il ristorante

Matrimonio a Monza finisce con 7 intossicati: nozze da dimenticare per Debora Amato e suo marito, la sposa si scaglia contro la wedding planner.

matrimonio monza intossicati debora amato
La sposa Debora Amato a Pomeriggio 5

Dalla gioia alla rabbia: questo il sentimento di Debora Amato e il neo marito Cristiano, il loro matrimonio a Monza si è concluso con 7 intossicati. Nozze da incubo che hanno sollevato vibranti polemiche, tanto da ricorrere al Tribunale: scagliatasi contro la wedding planner, la sposa ha annunciato di voler denunciare il ristorante. Un menù abbondante con portate di alto livello, basti pensare all’antipasto con carpaccio di spada alla mentuccia e insalata di polpo, ma il celebre pranzo di nozze si è concluso ancor prima dei dolci: come raccontato dal Corriere della Sera, la madre di Debora Amato e altri sei invitati sono stati colpiti da un’intossicazione alimentare. La prima ad accusare malori è stata la mamma della donna, vertigini e episodi di vomito i sintomi che hanno fatto scattare l’allarme. Sul posto sono giunti i sanitari del 118, che hanno trasportato la signora 82enne al pronto soccorso di Carate. Ma, appunto, non è finita qui…

MATRIMONIO A MONZA CON 7 INTOSSICATI: LA RABBIA DI DEBORA AMATO

Dopo la madre di Debora Amato – che sarà presente oggi negli studi di Pomeriggio 5 per raccontare il dramma vissuto a Barbara D’Urso – altri sei invitati hanno accusato i sintomi di un’intossicazione alimentare, ma anche la stessa sposa: «Anche io inizio ad avere attacchi di dissenteria mia figlia ventenne sta male e si fa accompagnare a casa, altri quattro invitati hanno gli stessi sintomi. Un vero disastro», le sue parole ai microfoni del Corriere della Sera. Debora, al suo secondo matrimonio, è stata costretta ad annullare anche il viaggio di nozze in programma a Londra: «Non potevo partire sapendo che un nipote che ha subito un trapianto di cuore si è sentito male e non è ancora del tutto a posto». Il ristorante, dal canto suo, ha tenuto a precisare: «Se così fosse stato avrebbe interessato tutti gli invitati senza contare che è impossibile che i sintomi di una intossicazione si manifestino appena dieci minuti dopo essersi seduti a tavola», riporta ilcittadinomb.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA