Maurizio Costanzo shock a Isoradio, Usigrai “disgustati”/ “La frequenza? La metta…”

- Anna Montesano

Maurizio Costanzo contro un ascoltatore a Isoradio. Interviene l’Usigrai: “Siamo disgustati!” Arriva la replica del conduttore

Maurizio Costanzo Show
Maurizio Costanzo Show su Canale 5
Pubblicità

Maurizio Costanzo al centro della bufera. Il noto conduttore di Canale 5, che domani tornerà in onda in seconda serata su Canale 5 con la nuova edizione del suo Maurizio Costanzo Show, è finito addirittura nel mirino dell’Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, dopo alcune dichiarazioni fatte su un ascoltatore nel corso della messa in onda del programma di Isoradio. In particolare, le parole di Costanzo sono state: “A quello che vuole cambiare frequenza, dico che ci sarò tutti i giorni: lei può cambiare frequenza e io le dico dove se la mette.” e ancora “Le consiglio di mettersi la frequenza dove più le aggrada, e io so dove le aggrada.” Dichiarazioni forti a tal punto da richiamare l’attenzione dell’Usigrai che, con una nota, si è scagliato contro Costanzo.

Pubblicità

LA REPLICA DI MAURIZIO COSTANZO ALL’USIGRAI

Nella nota si legge: “Siamo disgustati. Anche se a distanza di diversi giorni, siamo venuti a conoscenza di ciò che è andato in onda durante il programma di Isoradio ‘Strada facendo’. -si legge – Le parole pronunciate da Maurizio Costanzo sono una vergogna e incompatibili con la Rai Servizio Pubblico”. L’Usigrai ha così aggiunto: “Ci aspettiamo un intervento urgente e deciso da parte dei vertici aziendali che, nel rispetto del Contratto di Servizio, avrebbero già dovuto prendere i dovuti provvedimenti. Perché sia chiaro che certe cose non possono essere tollerate.” Di fronte a queste parole, è arrivata anche la replica di Maurizio Costanzo. Eccola: “Mi dispiace aver disgustato il rappresentante dell’Usigrai, non era nelle mie intenzioni, però voglio dir loro senza assoluta polemica che talvolta mi disgusto a risentire perché sembra che parliamo da un fondo di una cantina anziché davanti a dei microfoni….questo! Uno a uno, palla al centro.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità