Maurizio Ferrini/ Le relazioni con Carla Urban e Sara Guglielmi, gli studi con Bruno Munari e la fede

- Elisa Porcelluzzi

Maurizio Ferrini, gli studi e la carriera del comico romagnolo. Le relazioni con Carla Urban e Sara Guglielmi. La fede: “Dio mi ha aiutato”.

maurizio_ferrini_intervista_youtube_2017
Maurizio Ferrini

Maurizio Ferrini è nato nel 1953 a Cesena. Bilingue, studi in psicologia, scuola di designer con Bruno Munari, Ferrini è diventato famoso con il personaggio della signora Coriandoli, ma ha anche un passato da stand up comedian sui palchi newyorchesi. Per quanto riguarda la sua vita sentimentale, Maurizio Ferrini è stata a lungo legato con Carla Urban. I due si sono lasciati nel 1994, ma gli ultimi anni sono stati caratterizzati da litigi e incomprensioni. Dal 2017 Ferrini ha una nuova compagna, Sara Gugliemi: “Il nostro rapporto è quasi una cosa new age: ci siamo conosciuti in un momento di grande depressione per me, anche dal punto di vista professionale, e dunque la definirei una compagna con la quale abbiamo raggiunto una grande affinità dal punto di vista spirituale, cosa ancora più apprezzabile in un’epoca di materialismo imperante come quella che stiamo vivendo”, ha raccontato a Storie Italiane.

Maurizio Ferrini: il rapporto con la fede

Maurizio Ferrini ha spesso ammesso che la sua fede lo ha aiutato a superare in momenti più difficili della sua vita privata e professionale: “Poche persone mi sono rimaste accanto. Mi sono concentrato su me stesso, devo tanto alla fede: Dio mi ha aiutato”, ha raccontato nello studio de “Il Sabato Italiano” di Eleonora Daniele, su Rai Uno. Il comico rifugge l’accusa di essere contraddittorio: “Con Renzo Arbore, all’epoca di Quelli della notte, quando il comunismo era ancora una cosa seria, si diceva che Gesù è stato il primo comunista. Quindi io sono fedele alla linea, casomai sono i fratelli comunisti che dovrebbero convertirsi”, ha spiegato con la sua solita ironia a La Verità. Da più di un anno, dopo aver studiato numerose religioni, Maurizio Ferrini è diventato cattolico praticante, tanto da recitare due rosari al giorno, uno al mattino e uno prima di andare a dormire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA