Michele Bravi patteggia 1 anno e 6 mesi/ Incidente e omicidio stradale: pena sospesa

- Emanuela Longo

Michele Bravi patteggia 1 anno e 6 mesi per omicidio stradale: nel novembre 2018 rimase coinvolto in un incidente in cui morì una donna di 58 anni

michelebravi
Michele Bravi

E’ arrivata nella giornata di oggi la decisione del giudice sulla richiesta di patteggiamento avanzata lo scorso gennaio da Michele Bravi. Il cantante, che nel 2018 era stato coinvolto in un incidente stradale in cui era morta una donna di 58 anni, come spiega Repubblica.it ha patteggiato un anno e sei mesi, pena sospesa e non menzione, nell’ambito del procedimento che lo ha visto coinvolto con l’accusa di omicidio stradale. L’ex vincitore di X Factor 2013 si trovava a bordo di un’auto del car sharing a Milano quando, il 22 novembre 2018, rimase coinvolto nel drammatico incidente che si rivelò mortale per la donna 58enne Rosanna Colia, in sella alla sua moto. Stando a quanto emerso dalle indagini, Michele Bravi fece una manovra azzardata facendo inversione in via Chinotto per immettersi nel senso di marcia opposto ma si scontrò con la motociclista rimasta poi vittima. Il difensore del giovane cantante, l’avvocato Manuel Gabrielli, aveva avanzato la richiesta di patteggiamento d’accordo con il pm Alessandra Cerretti. Il gup Aurelio Barazzetta che ha accolto positivamente la richiesta, non ha ammesso come parte civile l’Associazione familiari vittime della strada.

MICHELE BRAVI PATTEGGIA 1 ANNO E 6 MESI PER OMICIDIO STRADALE

L’incidente mortale nel quale rimase coinvolto Michele Bravi e in cui perse la vita la 58enne Rosanna Colia, ebbe delle gravi ripercussioni anche sulla vita artistica del cantante, il quale per molto tempo rimase in silenzio lontano dalle scene. L’artista umbro risultò negativo ai test su alcol e droga ed in seguito al violento impatto si era prontamente fermato per prestare soccorso anche se poi si rivelò vano. La donna, infatti, trasportata d’urgenza al San Carlo di Milano morì poco dopo. Bravi aveva espresso tutto il suo dolore per l’accaduto annullando tutti i suoi impegni artistici e concerti. Solo a marzo dello scorso anno, a cinque mesi dal drammatico sinistro, Bravi era tornato a farsi sentire con i suoi fan via social. L’attività artistica era invece ricominciata a quasi un anno dai fatti, nell’autunno scorso, anticipando la sua partecipazione televisiva alla trasmissione Amici Speciali che vide Michele tra i concorrenti protagonisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA