Milano, guasto alla stazione Porta Garibaldi/ Un’ora di caos e treni in forte ritardo

- Silvana Palazzo

Milano, guasto agli impianti di circolazione a Porta Garibaldi: stazione in tilt per un’ora. Caos, treni in ritardo e disagi per i pendolari di ritorno a casa dopo una giornata di lavoro

Trenord, sciopero treni
Trenord (LaPresse, 2018)

Caos treni a Milano per un guasto agli impianti di circolazione. La stazione Porta Garibaldi è andata in tilt per un’ora. I problemi sono cominciati intorno alle 17.50 di venerdì, in un momento di rientro per i pendolari lombardi al termine della giornata di lavoro. Il blocco è durato un’ora e ha provocato ritardi dei treni che superano i 60 minuti e che, a cascata, si sono poi riversati su tutte le linee e tutti i convogli in circolazione. Come riportato da Repubblica, il blocco è stato provocato da un guasto alle infrastrutture di Rfi. L’azienda parla di «un guasto tecnico agli impianti di circolazione». Ma le cause del problema non sono ancora chiare, infatti sono ancora in corso di accertamento. E infatti sul posto sono presenti i tecnici di Rfi. La circolazione comunque è ripresa intorno alle 18.50. Trenord per limitare i disagi ai pendolari, considerando l’orario di punta, ha mobilitato il suo personale in stazione per indirizzare i viaggiatori verso possibili alternative.

MILANO, GUASTO ALLA STAZIONE GARIBALDI: TRENI IN RITARDO

Un’ora fa Trenord, che aveva parlato di «circolazione in forte ritardo» per il problema alla stazione di Milano Porta Garibaldi ha poi comunicato «che il guasto è stato risolto. La circolazione riprende gradualmente e i treni coinvolti hanno accumulato ritardi fino a 90 minuti». I passeggeri diretti verso Varese e Rho-Novara, ad esempio, sono stati invitati a prendere i treni del Passante. Coloro che invece dovevano viaggiare sulle linee S8 (verso Lecco via Carnate), S11 (verso Rho, Como e Chiasso) e S7 (verso Monza, Molteno e Lecco) sono invece stati indirizzati verso la metropolitana. Così, come riportato da Repubblica, sono arrivati a Sesto San Giovanni e sono partiti da lì. Invece i viaggiatori del Malpensa Express sono stati indirizzati verso Cadorna. Da lì i treni diretti allo scalo in provincia di Varese partivano regolari. I viaggiatori diretti a Como e Chiasso, infine, possono partire dalla stazione Centrale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA