SCIOPERO TRASPORTI/ 29 novembre: Milano, la situazione aggiornata, linee metro funzionanti

- La Redazione

Traffico in tilt in molte zone di Milano per lo sciopero dei mezzi pubblici inetto per la giornata di oggi. Chiusa la metropolitana, aperta l'area C alle vetture private

tram_milano439 Infophoto

Sciopero trasporti a Milano, 29 novembre – E’ scattato alle 8 e 45 in punto lo sciopero annunciato dei mezzi di trasporto nella città di Milano. L’agitazione continuerà fino alle ore 15 per poi riprendere dalle ore 18 fino a termine del servizio. Nonostante si tratti di uno sciopero dichiarato dal solo sindacato Al Cobas-Cub, senza dunque la partecipazione delle sigle confederali Cgil, Cisl e Uil, la partecipazione dei lavoratori allo sciopero è molto alta. Alle 8 e 50 infatti erano già state sbarrate le porte delle linee della metropolitana, solo la gialla nel tratto Zara Stazione Centrale (la linea rossa e verde hanno funzionato regolarmente): l’ultimo treno è stato fatto passare alle ore 8 e 50 e di conseguenza molti cittadini che speravano di prendere ancora un convoglio in tempo si sono trovati chiusi fuori delle stazioni della metro. Qualche battibecco con i lavoratori della Atm come sempre in questi casi, che invitavano i passeggeri ad allontanarsi, ma niente di tragico e drammatico come si era visto un mese fa nell’analogo sciopero, dove passeggeri infuriati avevano scavalcato i cancelli di ingresso per prendere l’ultimo treno di passaggio. Dalle 12 e 45 poi la circolazione è ripresa regolare anche sulla linea gialla. Fortunatamente questa volta lo sciopero è stato organizzato in modo tale che il corrispondente sciopero del personale delle ferrovie comincerà solo alle ore 21 in modo tale da non sovrapporsi con quello dei mezzi pubblici. In superficie qualche mezzo pubblico che viaggia ancora è rimasto, segno che non tutti i dipendenti dell’ATM hanno aderito allo sciopero, ma la paura di trovarsi appiedati alle ore 18 ha spinto moltissimi cittadini milanesi a fare uso delle proprie vetture private. Il risultato è una situazione caotica con traffico in tilt in molte zone di Milano, soprattutto in via Farini, ponte di via Farini, Cimitero monumentale dove si registra traffico in tilt. Situazione peggiorata dalal presenza anche di una manifestazioen studentesca. E’ stata infatti aperta alla circolazione privata l’area C. Resta invece attivo il divieto di accesso e circolazione all’interno della ztl Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore ai 7,5 metri, dalle 7.30 alle 19.30. Situazioni che si rinnovano sempre in queste giornate di blocco dei mezzi pubblici. Ilsusidiario.net ha parlato con il segretario nazionale dei trasporti del sindacato Al Cobas-Curb che ha spiegato come quella di oggi faccia parte di uno sciopero nazionale di tutti i settori che continuerà domani contro le politiche del governo Monti su lavoro e occupazione, in special modo il recente accordo sulla produttività raggiunto con la firma di Cisl e Uil che secondo Claudio Signori penalizzerà i salari di fascia debole. Inoltre gli auto ferro tranvieri, ha detto, scioperano perché da cinque anni non viene rinnovato loro il contratto di lavoro. Domani dunque continueranno i disagi nel trasporto con lo sciopero del personale delle ferrovie. 

Trenord si fermerà domani dalle ore 9 alle ore 17 con una agitazione indetta da Orsa Ferrovie per sottoporre ai lavoratori un referendum per cambiare gli orari di lavoro. Si fermeranno domani anche i dipendenti degli aeroporti con voli assicurati nelle fasce di garanzia dalle ore 7 alle ore 10 e dalle ore 18 alle ore 21. 





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Sciopero

Ultime notizie