Militari russi in Italia, perché?/ Pellicciari “a caccia di dati nascosti dalla Cina”

- Jacopo D'Antuono

Militari russi in Italia per fornire supporto al nostro paese. Un supporto di tipo geopolitico, politico-interno e anche strategico-sanitario. I giornalisti de La Stampa tuttavia…

Medvedev e Putin
Russia, Dmitri Medvedev e Vladimir Putin (LaPresse, 2020)

Militari russi in Italia per fornire supporto al nostro paese. Un supporto di tipo geopolitico, politico-interno e anche strategico-sanitario. I giornalisti de La Stampa tuttavia hanno avanzato alcuni interrogativi sull’intervento dei russi, scatenando la reazione della Russia stessa che ha spento sul nascere la polemica. Dagospia cerca di fare chiarezza rilanciado l’articolo di formiche.net nel quale si ragiona sulla reali motivazioni che abbiano spinto Mosca ad inviare un contingente militare e non civile in Italia. L’autore Pellicciari avanza delle ipotesi molto specifiche, di fatto attaccando la Cina: “Se intelligence vi è stata, è probabile che essa si sia concentrata sullo studio di aspetti della pandemia che potevano essere reperiti solo nella zona del manifestarsi più virulento dei virus al mondo (dopo la Cina): ovvero Bergamo e Brescia”. Il professor Pellicciari prosegue, sottolineando l’importanza di “osservare da vicino un’eventuale variazione della sequenza virale per comprenderne in anticipo una possibile mutazione in peggio”. Si tratterebbe chiaramente di una informazione importantissima per qualsiasi paese, soprattutto se colta nei tempi giusti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA