Moggi contro Moratti: “Calciopoli? Chiudesse la bocca”/ “Inter rischiò più di tutte”

- Chiara Ferrara

Luciano Moggi contro Massimo Moratti alla vigilia di Inter-Juventus: i due ex dirigenti tornano a parlare delle vicende legate a Calciopoli

luciano moggi
Luciano Moggi, ex dirigente della Juventus (Foto LaPresse)

Il match tra Inter Juventus in programma domani sera ha acceso nuovamente la polemica su Calciopoli: botta e risposta a toni duri tra Luciano Moggi Massimo Moratti. L’ex presidente nerazzurro nelle scorse ore, all’interno di una lunga intervista  rilasciata alla Gazzetta dello Sport, ha tirato fuori dal cassetto alcuni ricordi in merito, parecchio pungenti per i bianconeri, e sottolineato come quegli accaduti abbiano inasprito la rivalità tra le due squadre.

È prontamente arrivata dunque la risposta dell’ex dirigente del club di Torino, che ha parlato all’Adnkronos. “In Inter-Juventus c’è la memoria di quello che era, e che scaturisce soprattutto dalle parole di Massimo Moratti. Prima si dice di non parlare più di Calciopoli poi regolarmente questa partita mette di fronte a ricordi che non sono veri”, ha sottolineato. “Il procuratore Palazzi raccontava che l’Inter rischiava più di tutti per il comportamento in negativo del suo presidente. Poi c’è stata la prescrizione. Sarebbe meglio che Moratti andasse alla partita, considerasse che lui ha giocato con le figurine anziché fare il presidente di una squadra di calcio vera, è un tifoso che si diverte. Sarebbe bello che in questo momento si chiudesse la bocca”. Queste le dure parole di Luciano Moggi, che poi ha ricordato le malefatte dell’Inter, tra cui, in particolare, il passaporto falso di Recoba.

Moggi contro Moratti: “Calciopoli? Chiudesse la bocca”. Le previsioni

Dopo avere risposto a Massimo Moratti sul tema Calciopoli, Luciano Moggi, ai microfoni dell’Adnkronos, ha voluto dire la sua sul match di domani sera tra Inter Juventus. I bianconeri, dopo un avvio di stagione non esaltante, si stanno riprendendo e sono reduci da quattro vittorie consecutive. I nerazzurri, invece, nell’ultima giornata sono stati messi ko dalla Lazio. Il risultato, dunque, non è in alcun modo già scritto.

Luciano Moggi, da parte sua, ha le idee chiare su chi è la favorita. “In questo momento la bilancia pende leggermente a favore dell’Inter, ma la Juve si difenderà fino all’ultimo. Se devo fare un pronostico do una leggera preferenza all’Inter ma è una partita tutta da vedere”, ha concluso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA