Monica moglie Alberto Angela e i tre figli Edoardo, Alessandro e Riccardo/ “Ognuno trovi la sua strada”

- Rossella Pastore

Monica Angela è il nome della moglie di Alberto Angela. Con lei ha avuto i figli Edoardo, Alessandro e Riccardo Angela, oggi adolescenti.

Figli Alberto Angela
Edoardo, Alessandro e Riccardo, figli di Alberto Angela
Pubblicità

Monica Angela lontana dal mondo dello spettacolo…

Di Monica Angela, la moglie di Alberto Angela, si sa poco e niente. Il divulgatore scientifico è molto apprezzato dal pubblico femminile, e frenare la gelosia non dev’essere facile. Non che lui le dia motivo di esserlo (gelosa): al contrario, Alberto è un uomo esemplare, il classico padre di famiglia che – a prescindere dalla fama – si è sempre mantenuto fedele. Con Monica, donna “sconosciuta” che non appartiene al mondo dello spettacolo, Angela ha avuto tre figli. I loro nomi sono Edoardo, Alessandro e Riccardo, e tutti e tre sono cresciuti in un contesto molto stimolante. Nonno Piero, prima di suo padre, si è occupato di istruire (in questo caso direttamente) anche la loro generazione. In un’intervista a La vita in diretta, Alberto ha accennato al suo rapporto con i figli: “Come tutti i ragazzi sono molto curiosi. Però io uso la strategia che è stata usata con me. Ognuno trovi la sua strada, poi si vedrà. Ogni papà deve, secondo me, non dire al figlio cosa deve fare ma consigliarlo su cosa sarebbe meglio non fare”.

Pubblicità

Monica Angela, quel matrimonio arrivato dopo un lungo fidanzamento

Non una parola sulla moglie Monica, che Alberto Angela ha sempre preferito tenere “nascosta”. Presumibilmente, anche lei dev’essere molto schiva. I due si sono sposati nel 1993 dopo essere stati a lungo fidanzati. Pochi anni dopo, hanno avuto il primo figlio, ma nessuno della famiglia si è mai concesso troppo alle telecamere. Facendo uno strappo alla regola, qualche tempo fa, Angela ha raccontato un aneddoto sulla loro vita insieme: tutte le mattine mangiano il tiramisù, il dolce preferito del celebre conduttore: “Casalingo o dalla pasticceria non manca mai. Due espressi, uno di seguito all’altro. Meglio se in compagnia della mia famiglia: quattro chiacchiere, qualche barzelletta con i figli e la giornata può cominciare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità