Morgan contro Manuel Agnelli/ “Mi pare in stato confusionale e disinformato”

- Adriana Lavecchia

Morgan commenta la puntata di XFactor e attacca il giudice Manuel Agnelli:finge ma non sa quel che dice”

Morgan
Il cantautore Morgan

“Il fantasma di Morgan aleggia a Xfactor”, così si apre un lungo post su Instagram condiviso dal Marco Castoldi, in arte Morgan, in merito all’esibizione dei Lamette andata in onda durante la scorsa puntata di audizioni. Il gruppo, composto da due ragazzi giovanissimi, ha portato davanti ai giudici di XFactor un pezzo dei Bluvertigo “La crisi” incuriosendo gran parte della giuria che decide di far passare il duo alla fase successiva del programma.

Dopo l’esibizione Morgan ha commentato la performance dei Lamette: “A me non è affatto dispiaciuto come i Lamette hanno riproposto questo mio pezzo, che io trascuro e considero una di quelle canzoni “sbagliate”. […] perché io sono molto autocritico ed esigente con me stesso, ma se posso esprimere un’opinione sulla versione di questi ragazzi molto giovani io dico sinceramente che mi è piaciuta proprio perché evanescente, spettrale, disossata, minimale, giusta così perché è un pezzo in crisi”.

Morgan da casa attacca i giudici di XFactor 2021

Dopo l’elogio ai due ragazzi che hanno scelto di cantare il suo brano, Morgan ha voluto anche commentare i giudici di questa edizione, scagliandosi soprattutto con Manuel Agnelli che dopo aver appreso la cover che i ragazzi avrebbero cantato di lì a poco ha condiviso con tutti un ricordo passato avvenuto durante le registrazioni di un album degli Afterhours, di cui è il frontman, e dei Bluvertigo ricordando come ci fosse una certa rivalità tra le band che si scagliavano colpi a vicenda nei testi delle canzoni. Morgan ha definito il collega “in stato confusionale e disinformato, cioè finge ma non sa quel che dice perché “ti piace Springsteen, ok non c’è problema” non è un verso di questo pezzo ma di Zero. Quindi c’entra come i cavoli a merenda”.

Anche Mika è dovuto passare al vaglio severo di Morgan, che però appare molto più clemente con lui:  “ Mika da’ un giudizio molto interessante perché autentico e frutto di una sua precisa idea della musica, che non è a compartimenti stagni come quella del collega, e mi complimento per un uso dell’italiano davvero mirabile che farebbe invidia a molti italiani madrelingua se pensate che ha detto “una sorta di urgenza emozionale”, frase bellissima sia nel significato che nella scelta dei vocaboli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA