AUTO/Ford Focus RS500 Limited Edition

- La Redazione

Per gli appassionati sportivi è nata la nuova Ford Focus RS500, una serie strettamente limitata a soli 500 esemplari con motore 2,5 litri, 5 cilindri da 350 CV con una coppia pari a 460 Nm . Anteprima mondiale il 9 aprile 2010 al Salone dell’auto di Lipsia

Ford-Focus-RS500_R375

Ford si appresta a lanciare sul mercato un nuovo e potente modello di Focus RS in edizione limitata, la RS500, che batte ogni record in termini di prestazioni nella gamma Ford e regala un’esperienza di guida unica agli appassionati di auto performanti. Il nuovo modello sarà presentato ufficialmente il 9 aprile in Germania, in occasione del Salone dell’auto di Lipsia 2010. La denominazione RS500 sottolinea la produzione strettamente limitata a sole 500 unità numerate. La nuova Focus RS500 è dotata di un vigoroso motore a 5 cilindri da 2,5 litri e 350 CV, superiore del 15% a quella sviluppata dalla Focus RS standard. A tanta potenza si abbina un look altrettanto fenomenale.

Questo modello in edizione limitata vanta infatti, un’esclusiva verniciatura di color nero con pellicola opacizzante e cerchi in lega della stessa tinta. “Intendiamo concludere ufficialmente la produzione dell’acclamata Focus RS con un prodotto che ne esalti le caratteristiche all’ennesima potenza”, ha dichiarato Joe Bakaj, Vice Presidente Sviluppo prodotto di Ford Europa. “Grazie a un look stupefacente e alle sue prestazioni impareggiabili, siamo certi che la RS500 desterà subito l’interesse degli appassionati di auto performanti, che faranno a gara per aggiudicarsela. “Questo veicolo si aggiunge alla lunga serie di indimenticabili Ford RS e si fregia a buon diritto del nome RS500, che è divenuto sinonimo di successo su strada e in pista con la leggendaria Sierra RS500 Cosworth che ha dominato le competizioni di auto da turismo alla fine degli anni Ottanta”, ha concluso Bakaj.

500 unità numerate per una serie del tutto esclusiva

Quindi addio al mercato, per la Focus RS, nel settembre 2010, quando l’ultimo lotto di veicoli uscirà dallo stabilimento di assemblaggio Ford a Saarlouis, in Germania. Ma nel migliore dei modi. La produzione della RS500, che partirà a maggio nello stabilimento Ford di Saarlouis, sarà strettamente limitata a 500 vetture destinate alla clientela in venti mercati europei tra cui anche l’Italia.

Ciascuna RS500 recherà una targhetta di metallo sulla console centrale, con inciso a mano un numero di identificazione unico compreso fra 001 e 500. In alcuni paesi, il numero estremamente limitato di veicoli disponibili renderà la Focus RS500 un prodotto squisitamente esclusivo per chi potrà acquistarla.

 

Motore perfezionato da 350 CV

Per realizzare un’unità di propulsione degna della RS500, il motore turbo Duratec RS da 2,5 litri e 305 CV, montato sulle Focus RS standard, è stato potenziato per offrire prestazioni di gran lunga superiori a giri intermedi e ad altissimi giri, ma senza compromettere la resistenza e la reattività del motore originale ai giri più bassi. La potenza di picco è stata aumentata di 45 CV fino a raggiungere i 350 CV a 6.000 giri/min, mentre la coppia è passata da 440 a 460 Nm, sviluppati in un ampio intervallo da 2.500 a 4.500 giri/min.

Per bilanciare nel modo opportuno le poderose prestazioni del motore a giri intermedi e ad altissimi giri, l’unità è stata perfezionata con una serie completa di accorgimenti tecnici destinati a migliorare la ventilazione e il processo di combustione. I dati preliminari in termini di prestazioni indicano che la Focus RS500 raggiunge un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi, con una velocità di punta che si avvicina ai 263 km/h.

 

 

Telaio avanzato a trazione anteriore

Un fattore chiave per il successo della Focus RS di ultima generazione è costituito dal telaio avanzato a trazione anteriore, che prevede un battistrada più largo, l’esclusiva sospensione anteriore ‘RevoKnuckle’ e il differenziale elicoidale a slittamento limitato Quaife che insieme garantiscono sterzata reattiva, trazione eccezionale e il minimo effetto indesiderato di sterzata indotta dalla coppia motrice.

Questa configurazione del telaio ha dato ottimi risultati nella gestione dei livelli maggiori di coppia che caratterizzano la Focus RS500 e le specifiche sono pertanto rimaste invariate nel nuovo allestimento. Anche il sistema frenante ad alte prestazioni e i cerchi da 19 pollici con pneumatici 235/35/R19 sono stati ereditati dalla versione standard senza modifiche, sebbene la RS500 sia dotata in esclusiva di pinze dei freni in tinta rossa e di finiture di colore nero sui cerchi in lega.

 

Prestazioni collaudate agli estremi

A fronte dello straordinario potenziale performante della Focus RS500, il modello in edizione limitata è stato sottoposto a un’intensa serie di test di durabilità. In base al programma di sviluppo, è stato effettuato un test di resistenza presso il famigerato Nürburgring Nordschleife in Germania, dove gli ingegneri del TeamRS di Ford sono stati raggiunti da tre piloti da corsa che si sono dati il cambio per realizzare 10.000 km di guida non-stop, equivalenti a 10 gare consecutive di 24 ore l’una sul Nürburgring.

 

Impatto schock grazie all’esclusiva verniciatura in color nero

La Focus RS standard non passa certo inosservata con il suo design funzionale e al tempo stesso accattivante, ma l’esclusiva finitura in vernice nera con pellicola opacizzante della Focus RS500 esalta oltre ogni immaginazione lo stile di questo veicolo in edizione limitata. La sensazionale carrozzeria di colore nero opaco è abbinata a cerchi in lega della stessa tinta metallizzati, che si armonizzano con la finitura in nero brillante di cui fanno sfoggio la griglia trapezoidale inferiore anteriore e il deflettore, lo spoiler a doppio elemento e il venturi, che gestisce il flusso d’aria sotto la parte posteriore del veicolo. Le pinze dei freni in tinta rossa, i marchi RS di colore blu e la speciale targhetta RS500 blu e rossa collocata sul portellone posteriore, enfatizzano ulteriormente lo stile esclusivo dell’auto.

 

 

Tutte le Focus RS500 saranno verniciate in Panther Black metallizzato, prima di essere trasferite in un apposito stabilimento della 3M vicino a Francoforte, in Germania, dove sarà applicata sulla carrozzeria una speciale pellicola per creare l’effetto nero opacizzato.

 

Speciali anche gli interni

L’attenzione per i dettagli che la RS500 sfoggia negli esterni si rispecchia anche all’interno dell’abitacolo con una serie di caratteristiche speciali che contraddistinguono esclusivamente questo modello in edizione limitata. La console centrale è contrassegnata dalla presenza di una targhetta di metallo recante il numero di serie del veicolo e da un effetto esclusivo nero carbone sulla cornice con un caratteristico motivo RS.

A differenza della Focus RS standard, dove le finiture sono di colore blu, la RS500 presenta uno speciale schema di colore rosso, in particolare l’impuntura sul rivestimento in pelle del volante, il pannello interno delle porte, la cuffia del cambio e i tappetini. Inoltre, i clienti possono richiedere i sedili anteriori sportivi Recaro personalizzati interamente in pelle rossa per enfatizzare ulteriormente l’impatto visivo. Tutte le Focus RS500 avranno specifiche molto elevate di serie, con solo due accessori disponibili a richiesta. Oltre alla gamma completa di equipaggiamenti presente sulla Focus RS standard, la RS500 offre, di serie, il climatizzatore automatico bidona, parabrezza riscaldato, sensori di parcheggio posteriori, sistema di rilevazione della pressione di gonfiaggio dei pneumatici, fari anteriori automatici e tergicristalli sensibili alla pioggia, retrovisore ad oscuramento automatico, sistema di avviamento Ford Key-Free, connettività avanzata con Bluetooth®, controllo vocale e porta USB, Impianto stereo Sony a 6 CD, sedili anteriori sportivi Recaro con finitura parzialmente in pelle

I due optional sono l’impianto audio con schermo touchscreen DVD e navigatore satellitare ed i sedili anteriori Recaro interamente in pelle rossa.

Prezzi da definire e commercializzazione in Italia prevista per maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori