BEASTIE BOYS/ Morto Adam Yauch MCA, era malato di tumore (video)

- La Redazione

E’ morto Adam Yauch cantante e bassista dei Beastie Boys. Era malato di tumore dal 2009. Il gruppo è uno dei più famosi del mondo della scena hip hop politicizzata

adam_R400
Adam Yauch

E’ morto Adam Yauch, fondatore dei Beastie Boys insieme a Mike “Mike D” Diamond e a Adam “Ad-Rock” Horowitz. Il gruppo è noto in tutto il mondo come uno dei più rappresentativi della musica rap, oltretutto composto da musicisti bianchi e non di colore come succede sempre nel caso di questa musica, tipica espressione della popolazione afroamericana. Yauch che aveva solo 47 anni, era malato di tumore da tre anni. Il cancro era in una ghiandola salivara. Adam Yauch aveva appena fatto in tempo a prendere parte alla introduzione lo scorso mese di aprile alla Rock and Roll Hall of fame dove il gruppo era stato celebrato per una carriera ultra decennale, si erano infatti formati nel 1979. I suoi problemi di salute avevano rimandato a lungo il nuovo disco del gruppo, “Hot sauce committee pt 2, e non si esibivano più dal vivo appunto dal 2009 quando era iniziata la sua malattia. Sempre a causa della malattia i Beastie Boys non erano apparsi in persona in nessun video tratto dall’ultimo disco. Gruppo molto politicizzato, i Beastie Boys hanno espresso il meglio della musica rap e hip hop senza concedere nulla al lato commerciale che spesso invece gli artisti di questo genere si concedono. Inizialmente si erano messi insieme come band di hardcore punk per poi convertirsi all’hip hop. Il disco che li fece conoscere in tutto il mondo fu License to ill del 1986. I Beastie Boys si sono sempre prestati a grandi eventi di beneficenza e di coscienza sociale come la causa per la liberà del Tibet. Adam Yauch, noto come MCA, era nato a New York nel 1964 e suonava anche il basso. Era responsabile delle idee per la maggior parte dei video del gruppo. Nella metà degli anni ottanta faceva forte uso di droga e alcol e durante una tournée insieme a Madonna si rese protagonista di uno scandalo  per aver mostrato i propri genitali in pubblico. All’inizio degli anni novanta invece si avvicinò al buddismo cambiando del tutto stile di vita. La notizia della sua morte colpisce tutto il mondo della musica per la popolarità che i Beastie Boys avevano saputo conquistare, anche in Italia.

GUARDA IL VIDEO DEI BEASTIE BOYS



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori