ITALIA LOVES EMILIA/ Campovolo, il concerto di Ligabue e amici per i terremotati 22 settembre: biglietti in vendita

- La Redazione

Il prossimo 22 setembre un cast numeroso di artisti di tutta Italia si esibirà insieme a Ligabue al Campovolo di Reggio Emilia in favore dei terremotati

ligabue_R439
Luciano Ligabue

Italia Loves Emilia: è così che Ligabue ha deciso di intitolare il concerto evento che si terrà il prossimo 22 settembre al Campovolo di Reggio Emilia. Un concertone nell’area che il musicista emiliano ha già usato in passato per due mega concerti davanti a circa 200mila spettatori ogni volta. L?obbiettivo è quello di ripetere numeri simili, dato che l’intero incasso al netto delle spese verrà devoluto ai terremotati che hanno perso la casa e alle aziende i cui capannoni sono andati distrutti nelle terribili scosse dello scorso maggio. Si tratta del secondo evento musicale dedicato ai terremotati, dopo il concerto allo stadio di Bologna lo scorso giugno che aveva raccolto circa 40mila persone con un incasso di oltre un milione di euro. Per l’evento del Campovolo tanti gli ospiti da tutta Italia, da cui il nome del concerto. A Bologna infatti si erano esibiti solo musicisti emiliani. Al Campovolo ci saranno invece oltre a Ligabue i Nomadi, Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Elisa, Giorgia, i Litfiba, Fiorella Mannoia, Negramaro, Renato Zero e Zucchero. Altri ospiti si uniranno nelle prossime settimane mentre anche questa volta come già a Bologna Vasco Rossi ha declinato l’invito a esibirsi. Per lui, infatti, come spiegato dallo stesso cantante, la beneficenza si fa in privato. Per il manager di Ligabue, “A mano a mano chiudevamo i nomi ma poi ci siamo fermati al numero 14 che ci sembrava più che ragionevole. Non mancheranno duetti o canzoni corali e comunque lo spettacolo è work in progress“. Si attendono almeno centomila persone mentre i biglietti sono già in vendita online e negli abituali punti vendita.  Costo del singolo biglietto 25 euro. Ma non è finita qui: entro Natale verrà pubblicato un cofanetto cd e dvd con le esibizioni dei tanti artisti il cui incasso andrà anch’esso ai terremotati, in particolare alla regione Emilia-Romagna per ricostruire una delle tante scuole danneggiate dal terremoto. Il concerto verrà trasmesso anche alla televisione, ma non in diretta ensì in differita. Questo perché gli organizzatori invitano ad esserci di persona, e poi per non spezzare il concerto con interruzioni pubblicitarie. 

Sono in corso trattative per la trasmissione televisiva con Rai, Mediaset e Sky. Già esclusa La7.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori