JUSTIN BIEBER/ Sequestrata la sua scimmia all’aeroporto di Monaco

- La Redazione

Settimana scorsa all’aeroporto di Monaco, in Germania, è stata messa in quarantena Mally, la scimmietta di Justin Bieber, che il cantante porta sempre con sé

justin-bieber-scimmia
Justin Bieber

Settimana scorsa Justin Bieber è arrivato in Germania per il suo Believe Tour. Giunto all’aeroporto di Monaco le autorità tedesche hanno preso in custodia e messo in quarantena Mally, la scimmia del cantante canadese: dopo aver oltrepassato la linea doganale, gli agenti hanno constatato che Justin Bieber non aveva la documentazione adeguata per il suo animale domestico. “Justin Bieber ha portato la sua scimmia in Germania, ma non aveva documenti ufficiali con lui. Siamo stati costretti a confiscare l’animale“, ha detto Thomas Meister, portavoce per l’ufficio doganale presso il Franz Josef Strauss di Monaco dal produttore musicale Jamal Rashid. “La scimmia richiede un certificato di salute e altre autorizzazioni. Non si può semplicemente atterrare con un animale selvatico e portarlo nel paese se il volo non ha avuto origine da un altro paese dell’UE e se non si è in possesso della corretta documentazione“, ha aggiunto il portavoce della dogana.

Sembra che Paris Hilton si sia offerta di adottare il cucciolo per evitargli lo stress di una tournée, che potrebbe incidere sul suo stato di salute. Per Justin Bieber questo è il secondo incidente legato a uno dei suoi animali. Il mese scorso è morto il criceto PAC, che la star aveva affidato a una fan. Dopo l’accaduto le associazioni animaliste hanno accusato il cantante di maltrattamento animale, convinti che il cambiamenti di ambiente abbia influito sulla morte del criceto



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori