Analisi/ Il testo di ‘Vivendo adesso’ di Francesco Renga, seconda canzone del Festival di Sanremo 2014

- La Redazione

Analisi del testo della canzone ‘Vivendo adesso’ di Francesco Renga. L’ex Timoria torna anche quest’anno al Festival di Sanremo nella categoria Big. Per lui è la settima volta all’Ariston

Renga_FrancescoR439
(InfoPhoto)

Grande protagonista di una importante stagione del rock indipendente italiano, quando era il cantante dei bresciani Timoria, Francesco Renga da tempo ha inaugurato una brillante carriera solista, certamente lontana dal rock, ma non per questo meno interessante. A Sanremo ritorna (è la settima volta) con due brani, il primo dei quali a essere analizzato si intitola “Vivendo adesso”. La canzone è stata scritta nientemeno che da Elisa, una delle maggiori realtà del cantautorato femminile italiano degli ultimi anni. È una canzone particolare che narra di un amplesso veloce, consumato in una camera d’albergo, quelle one night stand, come le chiamano gli americani, gli incontri di una volta sola. Ma non è un pezzo erotico fine a se stesso, racconta piuttosto della tristezza e della disperazione di chi è finito in questo stato, abbandonato dagli amori e dagli affetti e si butta in un rapporto che probabilmente non avrà più conseguenze. Ma è davvero così?

Potrebbe anche essere letto in altro modo, in quanto lascia molteplici chiavi di lettura: il ritorno di un grande amore, l’inizio di una nuova storia. L’impressione che se ne ricava è che due solitudini si incontrano per vivere il momento fuggente: “Amami ora come mai Tanto non lo dirai È un segreto tra di noi Tu ed io in questa camera d’albergo A dirci che stiamo solo vivendo adesso”. Il protagonista invita l’altra persona a pensare in modo nuovo e diverso, appunto il momento fuggente piuttosto che gli impegni a lunga scadenza: “Un’altra immagine di te Un nuovo modo di vedere le cose. Eccone una che non sai Ecco il mio modo di parlarti d’amore. A te che cerchi di capire E che provi a respirare aria nuova E non sai bene dove sei E non ti importa anche se in fondo lo sai che ti manca qualcosa”.

Come sempre nelle canzoni è importante distinguere chi canta da cosa canta: Elisa, autrice del brano, e Renga, interprete, descrivono un malessere altrui, un modo di intendere le relazioni come ultima spiaggia che non appartiene a loro. Ruolo del cantante onfali è anche descrivere il mondo che ci circonda: “un segreto tra di noi Tu ed io soltanto Il fuoco e le fiamme a dire che Stiamo solo facendo sesso Tu amami ora come mai, tanto non lo dirò È un segreto tra di noi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori