CHIARA GALIAZZO/ Chi è la vincitrice di X Factor 6 in gara a Sanremo 2015 con la canzone “Straordinario”

- La Redazione

La sessantacinquesima edizione del Festival di Sanremo, in programma presso il Teatro Ariston, vedrà in gara anche Chiara Galiazzo, con la canzone “Straordinario”

chiara-galiazzo
Chiara Galiazzo

La sessantacinquesima edizione del Festival di Sanremo, in programma presso il Teatro Ariston, vedrà anche la partecipazione di Chiara Galiazzo, la vincitrice della sesta edizione di X Factor, quella svoltasi nel 2012. Chiara è nata a Padova, nell’agosto del 1986, ma risiede a Saonara, un paese dell’hinterland. Ha studiato al liceo, per poi trasferirsi a Milano, ove si è laureata nel 2012 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, in Economia. La frequenza universitaria si è mischiata in questo periodo a quella del Centro Professione Musica, sempre nel capoluogo lombardo, oltre che ai provini musicali in serie. Dopo essere stata scartata per ben due volte ad Amici, il talent show di Maria De Filippi, nel 2011 è incorsa in una nuova delusione, stavolta nelle selezioni preliminari di X Factor. Delusioni che non l’hanno però smontata, tanto da vederla di nuovo ai nastri di partenza del talent show di Sky nel 2012, stavolta superando la prova a pieni voti.

Selezionata all’interno della categoria Over 25, alle dipendenze di Morgan, la ragazza patavina è infine riuscita a reggere alla tensione della gara, sbaragliando la concorrenza. Il suo talento cristallino è stato non solo premiato dalla vittoria finale, ma anche da un contratto con la Sony, che le ha permesso di trasformare la sua passione in un vero e proprio lavoro. Nel dicembre del 2012, ha pubblicato il suo primo singolo, Due respiri, un pezzo composto da Saverio Grandi e Luca Paolo Chiaravalli musicato in collaborazione con Eros Ramazzotti. Il pezzo ha riportato un grande successo commerciale raggiungendo sin dal debutto la cima della Top Digital Download italiana, collezionando sin dalla prima settimana il disco d’oro, cui si è aggiunto quello di platino nel mese successivo. Un successo rafforzato dal successivo disco multiplatino arrivato a febbraio, a testimonianza delle oltre 60 000 copie vendute in digitale.

La sua popolarità ha quindi spinto gli organizzatori del Capodanno dei Fori Imperiali, a Roma, a farla partecipare al concerto di Capodanno insieme ad artisti come Mario Biondi, Pino Daniele e J-Ax. Il 2013 ha visto la sua partecipazione al Festival di Sanremo nella categoria principale, ove si è esibita in L’esperienza dell’amore e Il futuro che sarà, due pezzi firmati da Federico Zampaglione e Francesco Bianconi, con cui ha riportato l’ottava piazza finale. Subito dopo ha pubblicato il suo primo album in studio, Un posto nel mondo, che dopo aver esordito al secondo posto della classifica, le ha consegnato un nuovo disco d’oro. A questa prima lusinghiera prova, ha poi fatto seguito Un giorno di sole, arrivato nel settembre del 2014, ancora una volta salutato da un ottimo riscontro commerciale.

Chiara Galiazzo nel corso della sua attività ha spesso partecipato a iniziative a sfondo benefico, come il concerto a favore della fondazione ANT, nel 2013. Ha anche partecipato alla Giornata mondiale della gioventù, tenutasi a Rio de Janeiro nello stesso anno con la presenza di Papa Francesco. Ha poi preso parte al progetto teatrale di Serena Dandini contro il femminicidio. Inoltre è ambasciatrice di Expo 2015, una nomina che ha il chiaro compito di stimolare la partecipazione attiva dei più giovani all’evento milanese. Va inoltre ricordata il suo impegno in qualità di testimonial alle campagne pubblicitarie di Telecom Italia. A proposito del quale, ha affermato di non sentirsi usata, in quanto si tratta di decisioni prese da lei e non da altri.  

Molto importante per la sua formazione sono state le figure delle nonne Zita e Angelina, dei cui consigli si professa fervente praticante, soprattutto quelli con cui l’hanno esortata a non farsi risucchiare dallo star system. Pericolo che l’artista veneta non sembra comunque correre assolutamente, come dimostra il suo modo di gestirsi sino a ora. A chi la accusa di essere un prodotto artificiale, provenendo dai talent show, Chiara obietta di essere molto divertita da chi pensa che i partecipanti agli stessi siano semplici debuttanti, persone che si ritrovano a cantare da un giorno all’altro, senza una reale preparazione.

Ora per lei arriva il momento della sua seconda partecipazione sanremese, dalla quale spera di avere un risultato personale migliore di quello ottenuto nel corso del 2013, come del resto si attendono in molti, anche se le quote rilasciate dai bookmakers non sembrano lasciarle scampo, relegandola nel gruppo di coda. Ora spetta a lei sovvertire il pronostico, con la consueta grinta che l’ha sempre distinta e con la canzone dal titolo Straordinario

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori