Syd barrett / Malato di sindrome di Asperger, uno studio rivela: non era schizofrenico, ma autistico

- La Redazione

Syd Barrett era affetto da sindrome di Asperger e non da schizofrenia, questo quanto sostenuto da uno studio che ritiene che l’ex Pink Floyd fosse autistico

GilmourPinkFloydR400
David Gilmour (Infophoto)

Syd barrett malato di sindrome di Asperger – Syd Barrett soffriva di schizzofrenia o della sindrome di Asperger? La seconda ipotesi è la più probabile, questo il risultato di uno studio sullo storico fondatore dei Pink Floyd. A sostenere la tesi Mario Campanella, nella sua ricerca pubblicata Clinical Neuropsychiatry, che afferma che l’artista fu portato ad abbandonare il gruppo dopo solo due anni, alla soglia del loro successo mondiale, e poi le scene nel 1972, proprio per una lieve forma di autismo e non la schizofrenia che in tanti avevano ipotizzato fino a oggi. Morto nel 2006, a sessant’anni, Syd Barrett lasciò i Pink Floyd nel 1968, ma la sua personalità influenzò moltissimo il gruppo anche in seguito, in particolare gli album The dark side of the moon e Wish you were here, a lui dedicato. A sostegno della sua ipotesi Campanella porta alcuni tratti e atteggiamenti di Barrett, come la passione per il colore, la postura ondulante, il rigetto della scrittura, l’isolamento, tutti indizi che porterebbero a concludere che il musicista non fosse schizofrenico. A complicare il quadro l’abuso di droghe e sostanze stupefacenti, di cui Barrett non ha mai nascosto di fare uso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori