Analisi/ Testo “Introverso” brano di Chiara Dello Iacovo, Festival di Sanremo 2016

- La Redazione

Ecco l’analisi del testo del brano presentato in concorso al festival di sanremo 2016 nella categoria Nuove proposte dalla cantante Chiara Dello Iacovo, intitolato Introverso

Conti_Carlo_Sanremo2015R439
Immagine di archivio

Diplomata al conservatorio di Alessandria in pianoforte, Chiara Dello Iacovo è dotata di una voce semplice ma molto bella. Nel 2015 partecipa al talent show The voile durante il quale scrive proprio il pezzo in concorso. Musicalmente il brano che presenta a Sanremo nella categoria Nuove proposte ricorda un po’ troppo quelle canzoncine senza molto spessore che hanno fatto la fortuna di Arisa, anche se Chiara canta certamente molto meglio. La protagonista del brano si lamenta del suo lui, ma in realtà sembra invece che la persona a cui si rivolge sia se stessa, con tutte le problematiche di chi vive rinchiuso troppo dentro se stesso: “è tutto sterile ed asettico dentro a questo imballaggio plastico dove le bombole di ossigeno son razionate più del merito non basta un bel discorso per ritenerti assolto non basta un documento per assumere un’identità è tutto stabile e dinamico dentro a questo ingranaggio cosmico che lo ritrovo fra le costole a controllare ogni mio battito non trovo un percorso che mi stia bene addosso ed in realtà io non lo so se ne ho davvero bisogno me l’hai messo solamente tu intro-dentro verso giusto opposto ma quando ti ricapita di stare zitto e smetterla di prendere opinioni in affitto intro-verso così mi riconosco in me e senza doverlo dimostrare senza doverlo dimostrare a te sono rinchiusa dentro al cellophan con le mie valvole che scoppiano e la pressione tesa al massimo”. Come se ne esce? Non è facile ovviamente, ma la sfida è aperta e la canzone diventa una richiesta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori