I ‘NUOVI’ SPANDAU BALLET/ Tony Hadley non c’è più: al suo posto Ross William Wild

Si riuniscono gli Spandau Ballet, storica band degli anni 80 senza il cantante storico Tony Hadley ma con un nuovo cantante. Fra pochi giorni saranno in tour in Italia

09.10.2018 - Paolo Vites
Ross-William-Wild-Spandau
Ross William Wild

Su Repubblica di oggi una intervista esclusiva con i “nuovi” Spandau Ballet, riunitisi clamorosamente senza lo storico cantante, Tony Hadley, da tempo occupato con una carriera solista. Al suo posto i rimanenti membri del gruppo hanno ingaggiato un nuovo cantante, il giovane Ross William Wild. Sono operazioni queste che lasciano sempre perplessi: immaginate cosa sarebbe andare a vedere i Rolling Stones senza Mick Jagger e con un altro cantante al suo posto. Ma i fan sembrano gradire lo stesso. Gli Spandau saranno fra pochi giorni in tour in Italia, il 23 ottobre al Fabrique di Milano, il 24 all’Atlantico di Roma e il 25 al Gran Teatro Geox di Padova. Piccoli club, non più le grandi arene degli anni 80.

I “NUOVI” SPANDAU BALLET

Il nuovo cantante arriva dal teatro musicale, spiegano, e Martin Kemp in particolare aveva già lavorato con lui in uno spettacolo intitolato Million Dollar Quartet in cui interpretava Elvis Presley. In fondo Tony Hadley da giovane assomigliava molto a Elvis. Da parte sua il nuovo cantante dice di sentire una grande responsabilità: “Questi ragazzi hanno una forte eredità, tonnellate di fan in tutto il mondo e una serie di grandissimi hit, quindi sì, ho paura”. Ma la band è tranquilla, anzi pensa che un nuovo cantante porti energia:  “Abbiamo fatto uno show a Londra e alla fine, naturalmente, siamo noi che dobbiamo stare dietro a lui, dobbiamo essere all’altezza del gioco, dobbiamo calibrare le emozioni. E a causa della sua energia nervosa, ci fa sentire più energici in ogni caso, la sua vitalità è grande” dice Gary Kemp. Quello che li rassicura è la forza delle loro canzoni che, dicono, sono belle che è l’unica cosa che importi.

I commenti dei lettori