Nanni Moretti come Fantozzi: a Cannes durante finale Italia/ Cellulari sequestrati e…

- Alessandro Nidi

Nanni Moretti, che sfortuna: film in anteprima mondiale a Cannes mentre l’Italia gioca la finale di Wembley. Immancabile l’accostamento a Fantozzi…  

nanni moretti 2018 tv 640x300
Nanni Moretti, Che tempo che fa

Sfortuna incredibile per Nanni Moretti, che domani, domenica 11 luglio 2021, presenterà in anteprima internazionale il suo film “Tre Piani” nella sfarzosa e pittoresca cornice del Festival di Cannes, presso il “Grand Théâtre Lumière”, alle 19.15, con antecedente passerella sul tappeto rosso, immancabile in occasioni di questo tipo. Tutto meraviglioso, fin qui: se non fosse che, per l’Italia sportiva, quella di domani rappresenterà una giornata adrenalinica e a suo modo storica, tra la finale di Wimbledon tra il nostro Matteo Berrettini e Novak Djokovic nel pomeriggio e la finalissima degli Europei 2020 di calcio a Wembley fra Italia e Inghilterra, in programma in serata.

Una coincidenza pazzesca e probabilmente irripetibile, che complica non poco i piani di Moretti: eh sì, perché c’è il rischio che la critica si distragga con gli smartphone durante la proiezione del lungometraggio, che ha una durata sostanzialmente pari alle due ore (119 minuti) e si concluderà alle 21.14, con il fischio d’inizio del match fra la Nazionale azzurra e quella dei Tre Leoni che sarà stato emesso dal direttore di gara Bjorn Kuipers ormai da circa un quarto d’ora.

NANNI MORETTI, FILM A CANNES DURANTE ITALIA-INGHILTERRA

In molti, alla notizia della proiezione del film di Nanni Moretti a Cannes durante Italia-Inghilterra a Wembley, hanno fatto subito ricorso mnemonico all’episodio cinematografico del ragionier Ugo Fantozzi, costretto a rinunciare alla visione proprio della sfida tra Italia e Inghilterra, disputata proprio allo stadio di Wembley, a causa di una telefonata del ragionier Filini, che lo avvisava dell’esigenza di recarsi a vedere il film “La corazzata Potëmkin”, pellicola cecoslovacca con sottotitoli in tedesca.

Memorabili alcune scene del personaggio interpretato dal compianto Paolo Villaggio, che rompe con un pugno la vetrata di un’abitazione privata per chiedere “Chi ha fatto palo?” e le voci che si rincorrono in sala nel corso della proiezione del film su una presunta goleada della nostra Nazionale, fino a quanto Fantozzi non decide di ribellarsi e di definire al microfono che “La corazzata Potëmkin” è una “cagata pazzesca”. I social non hanno dimenticato di sottolineare, a tal proposito, che Nanni Moretti si augura che la recensione del suo “Tre Piani” possa essere migliore di questa…



© RIPRODUZIONE RISERVATA