Nicola: “Rivoglio i miei genitori”/ “Mia sorella è morta e loro..” (C’è posta per te)

- Anna Montesano

Nicola chiama C’è posta per te 2021 per fare una sorpresa ai suoi genitori Bruno e Carmela dopo il dramma della morte di sua sorella

nicola genitori cepostaperte 640x300
Nicola, sorpresa ai genitori a C'è posta per te 2021

La puntata di C’è posta per te del 27 febbraio si conclude con una storia molto toccante. Nicola chiama Maria De Filippi per fare una sorpresa ai suoi genitori perché vuole dire loro che rivuole i suoi genitori. “Rivoglio mio padre e mia madre che non sono più loro da quando mia sorella Patty se n’è andata.” ha rivelato il ragazzo. Patty, sua sorella, è morta a soli 27 anni dopo due interventi chirurgici necessari a causa di una malattia. Una morte che i suoi genitori, Bruno e Carmela, non riescono a superare. È per regalare loro un sorriso che Nicola si è rivolto a C’è posta per te e soprattutto all’intervento di Lorenzo Insigne, calciatore del Napoli, squadra di cui sono tifosissimi i genitori.

Il regalo di Nicola per i suoi genitori a C’è posta per te

“Sono ormai cinque anni da quando è successo ciò che non doveva succedere. – ha esordito Nicola di fronte ai suoi genitori – Patrizia era una persona speciale e so che vi manca tanto. So che io non sono come lei, ma questa sera sono qui per farvi delle promesse e mettere un piccolo cerotto sul vostro cuore.” E ha aggiunto: “Vi chiedo scusa se non ci sono stato nel momento in cui avevate bisogno di me, ma vi prometto che d’ora in poi ci sarò sempre per voi.” In studio, al fianco di Bruno e Carmela, è poi arrivato Insigne che ha avuto per loro parole di grande stima: “Posso solo immaginare il dolore che provate perché io sono papà, ho due bambini, e non è immaginabile. Non è facile colmare questo vuoto ma bisogna farsi questa promessa perché è ciò che avrebbe voluto vostra figlia Patrizia.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA