Nicoletta Romanoff, discendente degli Zar/ Il marito Federico Alvera e 4 figli nati..

- Stella Dibenedetto

Nicoletta Romanoff è tra gli ospiti di Oggi è un altro giorno: l’amore con il marito Federico Avera e i quattro figli nati da tre relazioni diverse.

nicoletta_romanoff_instagram
Nicoletta Romanoff (Instagram)

Nicoletta Romanoff, nome d’arte di Nicoletta Consolo, è tra gli ospiti della puntata di Oggi è un altro giorno in onda oggi, giovedì 14 ottobre, su Raiuno. Talentuosa attrice che conquista il successo quando era giovanissima, Nicoletta Romanoff discende dalla dinastia degli Zar. Sua madre, infatti, è Natalija Nikolaevna Romanoff, figlia di Nicola Romanov, che è stato pretendente al trono di russia dal 1992 al 2014. Nicoletta è riuscita a costruirsi una brillante carriera nel mondo del cinema senza, tuttavia, trascurare la propria vita privata.

L’attrice, infatti, è mamma di quattro figli nati da tre relazioni diverse. Mamma e moglie innamorata, la Romanoff è sempre riuscita a conciliare vita privata e professionale dedicando tutto il suo amore alla propria famiglia. La Romanoff è sposata, dal 2019, con Federico Alvera (con cui si frequentava dal 2014). Dal loro amore è nata Anna, quartogenita dell’attrice.

Nicoletta Romanoff: “Mio marito Federico Alvera la mia roccia”

Dopo il matrimonio con Federico Scardamaglia da cui ha avuto i primi due figli, Francesco (nel 1999) e Gabriele (nel 2000) e l’importante storia d’amore con Giorgio Pasotti da cui ha avuto la figlia Maria, nel 2019, la Romanoff ha sposato Federico Alvera, manager e allenatore della U.S. Primavera Rugby che ha conquistato il cuore dell’attrice che con lui ha allargato ancora la famiglia mettendo al mondo la piccola Anna.

Pur essendo riservata e vivendo la propria vita privata con discrezione, Nicoletta Romanoff, su Instagram, in occasione del compleanno del marito, lo scorso 12 agosto, si è lasciata andare dedicandogli delle bellissime parole d’amore. “All’uomo che sa amare come si deve! Il portatore di pace, colui che mi ama di più nei giorni in cui ne ho più bisogno, la mia solida roccia dove ho scelto di costruire il resto della mia vita”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA