“Non vaccinati si infetteranno di Covid, è inevitabile”/ Studio sulla variante Delta

- Chiara Ferrara

Uno studio condotto in Canada rivela che nei prossimi mesi i non vaccinati si infetteranno di Covid: “È quasi inevitabile”, ha detto il dottor Doug Manuel

No vax covid non vaccinati
Manifestazioni No Vax e No Pass a Roma (LaPresse, 2021)

“I non vaccinati prima o poi si infetteranno di Covid-19, è quasi inevitabile”. La previsione dell’esperto Doug Manuel, che ha condotto uno studio sulla città di Ottawa, in Canada, non lascia dubbi. I numeri relativi all’andamento dell’epidemia nella capitale, infatti, nelle ultime settimane sono in netta risalita, soprattutto a casa della diffusione della variante Delta.

Coloro che non hanno aderito alla campagna di vaccinazione sono maggiormente esposti, dato che la mutazione divenuta dominante risulta essere più trasmissibile rispetto alle altre. Il modello Ottawa, creato dallo scienziato, non dà dunque margine di speranza. “Alla fine saremo tutti esposti a Covid-19. È molto contagioso. È da capire soltanto in quanto tempo ci infetteremo”, ha detto il dottor Doug Manuel nel corso di un’intervista a CBC News. “Le persone che non sono vaccinate si infetteranno, che sia in questo autunno oppure la prossima primavera, al massimo la prossima estate. Succederà. Ma se possiamo allungare le cose, il sistema sanitario non sarà sopraffatto”.

“Non vaccinati si infetteranno di Covid, è inevitabile”: i pericoli da evitare

Lo scienziato Doug Manuel, dunque, non ha dubbi in merito al fatto che i non vaccinati, nei prossimi mesi, di infetteranno di Covid-19. Se ciò, da un lato, è inevitabile, dall’altro lato è possibile fare in modo che il sistema sanitario – in questo caso quello canadese, dato che lo studio è stato condotto nella città di Ottawa – non diventi saturo.

I dati relativi alle ultime settimane rivelano che oltre il 90% dei casi di positività al momento noti riguarda persone di età inferiore ai 60 anni e che il rischio di infezione da Covid-19 è circa 14 volte maggiore per le persone non vaccinate. Il modello, pubblicato la scorsa settimana dal tavolo consultivo scientifico del COVID-19 dell’Ontario, ha ribadito per questa ragione che, affinché non si corra il rischio di riempire le strutture sanitarie, oltre l’85% della popolazione deve essere vaccinata. Viceversa, si andrà incontro a nuove chiusure. La situazione, ad ogni modo, è attualmente sotto controllo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA