Nunzia Catalfo, in quarantena ministro Lavoro/ “Contatti con positivo al coronavirus”

- Silvana Palazzo

Nunzia Catalfo, il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali in quarantena: “Contatti con positivo al coronavirus”. Ma è risultata negativa a due test Covid

nunzia catalfo
Nunzia Catalfo, Ministro del Lavoro (LaPresse, 2020)

La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo è in quarantena. Dopo alcune voci di corridoio non confermate, è arrivata la nota ufficiale del ministero. “Il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, si è sottoposto in via precauzionale al regime di quarantena”. Ciò in quanto ha scoperto “che un soggetto con il quale era venuta a contatto è risultato positivo al Covid-19”. La nota prosegue precisando che il ministro è stato sottoposto a due test, “risultati entrambi negativi”. Dopo la notizia della quarantena del ministro Nunzia Catalfo, è probabile che l’incontro con i sindacati fissato per venerdì 25 settembre non si terrà e verrà rinviato a data da destinarsi. Al momento non ci sono indicazioni ufficiali, ma è molto difficile che il tavolo di confronto tanto atteso dai lavoratori possa avere effettivamente luogo, anche se le condizioni del ministro siano buone e non destino preoccupazione.

MINISTRO CATALFO IN QUARANTENA: SALTA INCONTRO SU PENSIONI?

Il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo doveva confrontarsi venerdì con i sindacati sulla futura riforma delle pensioni. Stamattina il segretario confederale Cgil Ghiselli, secondo quanto riportato da pensionipertutti, aveva lasciato intendere che il tavolo di venerdì sarebbe stato molto importante per comprendere le intenzioni del governo sulla prossima riforma delle pensioni. Nessun riferimento alla quarantena della Catalfo, che peraltro è stata resa nota solo nel pomeriggio di oggi, mercoledì 23 settembre 2020. Ma ora c’è il rischio che l’incontro con i sindacati venga posticipato e non si sa neppure a quando. Il ministro rispetterà i canonici 14 giorni di quarantena? L’incontro potrebbe essere fissato anche oltre. Anche in questo caso si attendono comunicazioni ufficiali da parte del Ministero del Lavoro, visto che quello delle pensioni è un tema particolarmente caldo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA