Omicidio Serena Mollicone/ Video Le Iene: le ombre sul suicidio di Santino Tuzi

- Silvana Palazzo

Omicidio Serena Mollicone: video, oggi a Le Iene il secondo appuntamento dell’inchiesta. Le ombre sul suicidio di Santino Tuzi, il brigadiere che gettò un’ombra sui carabinieri di Arce

omicidio serena mollicone
Serena Mollicone (Le Iene)

Le Iene” torna ad occuparsi dell’omicidio di Serena Mollicone, la ragazza trovata morta nel 2001 appena maggiorenne. A distanza di 18 anni non c’è ancora il nome del colpevole, ma tante ombre, anche sul suicidio del testimone chiave. Il brigadiere Santino Tuzi è stato infatti trovato morto qualche giorno dopo aver raccontato di aver visto per l’ultima volta in vita Serena Mollicone all’interno della caserma di Arce. L’inviata Veronica Ruggeri ricostruirà la morte del testimone nel servizio che andrà in onda nella puntata di oggi, domenica 1 dicembre 2019, su Italia 1. «Mio padre è stato l’unico a dire in procura che ha visto Serena Mollicone entrare in caserma». A parlare è la figlia di Santino Tuzi, brigadiere della caserma in provincia di Frosinone. La Iena l’ha raggiunta proprio per provare a fare luce sulla misteriosa morte del padre. Tuzi si era liberato di un gran segreto che nascondeva da anni: Serena Mollicone era entrata nella caserma di Arce prima di morire. Questo secondo il suo racconto.

OMICIDIO SERENA MOLLICONE, LE OMBRE SUL SUICIDIO DI SANTINO TUZI

Era l’8 aprile 2008 quando Santino Tuzi gettava un’ombra su tutti i suoi colleghi carabinieri con le sue parole. Quelle dichiarazioni confermarono i dubbi di Guglielmo Mollicone, papà di Serena che in questi giorni è ricoverato in ospedale in gravi condizioni a causa di un malore improvviso. «Io credo che la morte di Serena sia avvenuta nella caserma di Arce», ha detto il padre di Serena Mollicone proprio ai microfoni de “Le Iene”. Santino Tuzi comunque non riuscì a chiarire tutti gli aspetti della vicenda: fu trovato morto pochi giorni dopo la sua testimonianza in procura. Da subito si parlò di suicidio: si sarebbe sparato allo stomaco con un colpo alla pancia con la pistola di ordinanza, in auto trovata vicino alla diga di Arce. Ma è andata proprio così? Veronica Ruggeri ha sentito Maria Tuzi, la figlia del brigadiere, che l’ha portata davanti alla tomba di suo padre e ha riportato quanto aveva detto suo padre a casa. Stasera quindi è in programma il secondo appuntamento (clicca qui per il primo) dell’inchiesta di Veronica Ruggeri sui misteri che da 18 anni avvolgono l’omicidio di Serena Mollicone.

CLICCA QUI PER IL VIDEO CHE ANTICIPA IL SERVIZIO

© RIPRODUZIONE RISERVATA