Pamela Prati e Mark Caltagirone s*sso online/ Massimo Giletti legge “ti sei toccata?”

- Silvana Palazzo

Pamela Prati e Mark Caltagirone hanno fatto s*sso online. Massimo Giletti legge i messaggi hot che la showgirl si è scambiata con il fidanzato fantasma: “Ti sei toccata?”. E lei…

pamela prati messaggi non e larena
Pamela Prati e Mark Caltagirone, messaggi hot

Pamela Prati riguardo il caso Mark Caltagirone ha parlato anche dell’amore virtuale che faceva col fidanzato fantasma. «Certo che mi fa rabbia, perché non so con chi stavo dall’altra parte del telefono», ha dichiarato la showgirl a “Non è l’Arena”. Massimo Giletti ha mostrato anche alcuni dei messaggi hot che Pamela Prati si è scambiata con quello che riteneva essere il suo fidanzato. «Ti sei toccata?», chiede l’interlocutore. «Sì, mi sono toccata, perché tu mi fai impazzire», la risposta della showgirl sarda. «Non penso di essere la sola ad aver fatto l’amore al telefono con il proprio uomo», si è giustificata lei. E il conduttore ha confermato: «Nell’ipocrisia di oggi molti non lo dicono, ma è un mezzo virtuale utilizzato». Ma Massimo Giletti ha anche detto che si aspettava uno scambio di messaggi vocali tra i due. «Tu la notte dicevi cose particolari e lui te ne diceva altre. Quindi facevi l’amore con lui».

PAMELA PRATI, SESSO VIRTUALE CON MARK CALTAGIRONE

Massimo Giletti ha rincarato la dose con Pamela Prati a “Non è l’Arena”, spiegando che quella della showgirl è una posizione difficile da comprendere. «Tu facevi l’amore con qualcuno che giocava con te. Ti sei concessa, nella tua intimità e questo ti fa rabbia». E Pamela Prati ha ribadito la sua estraneità riguardo tutto lo scandalo, dicendo di essere vittima di questo grande raggiro. «Certo, io devo ribadirlo. Pensare di non fare mai una telefonata vera…», ha detto lui. «Io ho visto una persona, e cadeva sempre la linea», ha replicato lei. «Come posso mandare io dei miei video nuda ad un telefonino se ho inventato tutto?», ha proseguito. Ma da parte di Massimo Giletti non mancano critiche a Barbara d’Urso per come ha affrontato la vicenda. «Se questa vicenda fosse trattata in modo serio, avrebbe trovato una serie di documenti che avrebbero aperto gli occhi a chi trattava questo argomento. Chi è sotto testata giornalistica dovrebbe farlo. Il nulla, il vuoto nei programmi tv. Bastava andare e trovare documenti».



© RIPRODUZIONE RISERVATA