Pamela Prati a Non è l’Arena/ Eliana Michelazzo la diffida e dice “È stata al gioco!”

- Morgan K. Barraco

Pamela Prati a Non è l’Arena: la sua verità sul caso Mark Caltagirone. Eliana Michelazzo vuole diffidarla dopo l’intervista e dice “È stata al gioco, ma prima era vittima”

pamela prati nonelarena
Pamela Prati a Non è l'Arena

L’intervista di Pamela Prati a Non è l’Arena di Massimo Giletti ha fatto discutere. E ha spinto Eliana Michelazzo a decidere di fare una diffida cautelativa nei confronti della showgirl. Lo ha rivelato all’AdnKronos, spiegando che la decisione è legata alle accuse che le ha rivolto la sua ex assistita. «Lei non mi può mettere sullo stesso piano della Perricciolo, accusandomi senza prove fondate, quando sa benissimo che fu la Perricciolo ad architettare tutto». Eliana ha però confermato una parte della versione raccontata da Pamela Prati, e cioè che all’inizio la showgirl è stata vittima del caso Mark Caltagirone. «L’ho vista stare male, era depressa e prendeva le gocce. Ma poi quando vai a fare delle foto con una persona e ti accorgi che non è Mark e vai dalla Toffanin e gli fai vedere ancora le foto di Marco di Carlo e anche a me non dici che quell’uomo con cui hai fatto le foto non era Mark allora qualche dubbio mi viene. Allora vuol dire che sei stata a gioco!». Ma Eliana Michelazzo ha replicato anche a Simona Ventura, intervenuta in difesa di Pamela Prati. «Una volta mi passò la Ventura e le disse di darmi il numero che poi avremmo parlato di lavoro. Era una cosa lavorativa, che non c’entrava nulla con il caso Mark Caltagirone. Fu la Prati che mi disse che visto che ero brava sui social e che la Ventura aveva tanti follower e poteva essere una persona con cui potevamo lavorare. Tutto qui». (agg. di Silvana Palazzo)

PAMELA PRATI, MESSAGGI HOT CON MARK CALTAGIRONE

Pamela Prati ieri è stata ospite a Non è l’Arena per raccontare la sua verità sul caso Mark Caltagirone. In molti hanno lucrato sulla sua storia in questi mesi ma solo lei sa la verità e in primis ci tiene a tirarsi fuori da tutto quello che è stato detto su di lei mettendosi dalla parte di chi è stata usata e non il contrario. Massimo Giletti la incalza, la lascia parlare, la riempie di domande e, alla fine, mostra i messaggi che ha scambiato con il presunto Mark Caltagirone. Certo, non ci è dato sapere se lei davvero non sapesse tutto questo e se magari fosse lei stessa a scriversi da un cellulare all’altro, fatto sta che anche lei ha ammesso di aver fatto sesso virtuale con quello che era il suo presunto sposo al grido di: “Mi sono toccata perché mi fai impazzire”. Massimo Giletti spiega che sono in molti che usano le nuove tecnologie per il sesso virtuale e che molti sono bigotti e falsi a non ammetterlo, è vero anche che il conduttore è andato nello specifico chiedendo se ci fosse qualcosa di più spinto in questi messaggi e Pamela Prati ha ammesso di aver scambiato con Mark anche una serie di audio e che, adesso, non sa davvero chi ci fosse dall’altra parte. Clicca qui per vedere il video del momento. (Hedda Hopper)

PAMELA PRATI “SEBASTIAN MI CHIAMAVA BASTARDO”

Massimo Giletti mette Pamela Prati di fronte a tutte le incongruenze della vicenda. Le bugie che Pamela avrebbe detto sono tante, e molte di esse riguarderebbero i bambini. Sebastian e Rebecca – questi i nomi dei figli di Mark – hanno avuto ampio spazio nel racconto sui giornali e in televisione. “Io inizio a dire le balle per amor loro. Io ho mentito per loro. Per amore si può mentire”, afferma la Prati. L’ex primadonna del Bagaglino sarebbe entrata in contatto soprattutto con Sebastian. Quest’ultimo la chiamava “bastarda”, giocando sulla sua sensibilità di ex bambina adottata. “E’ così che mi chiamavano da piccola”, spiega lei tra le lacrime. Come se non bastasse, nel frattempo, entra in gioco un nuovo elemento. Si tratta dell’attore che è stato Mark per un giorno, un uomo dal volto e dal nome ignoti che stasera ha accettato di intervenire. Il signore è comparso in uno dei servizi fotografici di Pamela Prati, in seguito ripreso da diverse riviste e trasmissioni tv. In quell’occasione, Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo hanno fatto da registe: “datevi la mano”, “abbracciatevi” alcune delle direttive. Presunta risposta della Prati: “Io non ho mai abbracciato nessuno in vita mia”. L’uomo racconta: “Stava malissimo, tristissima. Non riusciva a reagire in modo lucido. Io personalmente mi sono preoccupato, mi sono vergognato perché ho dei bambini. Ho pensato a una truffa”.  (agg. di Rossella Pastore)

IL SOSTEGNO DI SIMONA VENTURA

Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo avrebbero contattato anche Simona Ventura. La proposta? Sempre la stessa, a quanto pare: conoscere un uomo e instaurare una relazione con lui. Per questo la Ventura crede nella buona fede di Pamela Prati, e racconta la sua esperienza proprio a Non è l’Arena: “Ho ricevuto la loro chiamata in un momento particolare. Ero alla fine di una relazione durata otto anni, che però si è conclusa molto serenamente. Ho girato subito il tutto a una persona che lavora con me, non me ne sono occupata personalmente e la cosa è finita lì”. Tornando al caso Prati, in molti l’hanno accusata di averci guadagnato slealmente: “Ho 60 anni, 40 anni di carriera, non ho bisogno di fare queste cose qui. C’è chi l’ha scritto, ma la verità è che sono stati loro a speculare sulla mia storia”. L’avvocato Lina Caputo conferma: “Da quando ci sono io, lei non ha guadagnato un euro”. (agg. di Rossella Pastore)

PAMELA PRATI E MARK CALTAGIRONE, UN RAPPORTO SOLO VIRTUALE

Sono stati Dagospia e Fanpage a mettere la pulce nell’orecchio del pubblico, che fino alla primavera scorsa aveva creduto “ciecamente” alla versione di Pamela Prati. Anche lei, oggi, si definisce “vittima”: “Ho difeso una famiglia che pensavo di avere, non ho difeso solo lui”. Poi si rivolge a Giletti: “Non è successo solo a me, è successo anche a una politica importante. Tu sai chi è”. A Non è l’Arena si ripercorre rapidamente la vicenda. Tutto è iniziato in un ristorante di Roma, in cui Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo le avrebbero parlato per la prima volta di Mark. Da lì i primi messaggi, sia di testo che vocali, ma mai nessun incontro. “Questi gesti mi riempiono il cuore, e volevo che lo sapessi”, dice lui in uno degli audio. Mentre in un altro si dichiara: “Ti amo e non vedo l’ora di stringerti a me”. La Prati commenta così questo scambio: “Piano piano abbiamo iniziato a messaggiare e ci siamo piaciuti. Lui mi raccontava della delusione da parte della sua ex. Aver conosciuto me, lo scriversi con me, lo stava rendendo felice”. (agg. di Rossella Pastore)

LA VERSIONE DI PAMELA PRATI: “SONO INNOCENTE”

“Ti ho fatto credere che quella favola fosse vera. Sapevo che avresti ubbidito come un soldato telecomandato dal cuore. I cinici dicono che ti ho restituito quella popolarità che avevi un po’ perso, ma oltre alla fama c’è la fame d’amore, che può fare malissimo”. E Pamela Prati, in effetti, si è fatta malissimo. Il virgolettato iniziale è tratto dall’ipotetica lettera di Mark Caltagirone scritta in realtà da Gabriele Parpiglia. Il giornalista ha dedicato al “Prati gate” un intero volume, e come lui hanno fatto altri (se non con un libro, con fiumi di parole sui tabloid e in televisione). Lei, Pamela, ha taciuto per mesi. Solo adesso ha deciso di rompere il silenzio, “perché la gente, quella che ha ancora dei dubbi, sappia finalmente la verità, cioè che io sono innocente. Hanno parlato tanto di me. Adesso parlo io”. La Prati fa il suo ingresso a Non è l’Arena intorno alle 23. In studio nessuno fiata: ciò, in verità, è abbastanza eloquente. (agg. di Rossella Pastore)

IL CONSIGLIO DI SIMONA VENTURA

Anche Simona Ventura interverrà a “Non è l’Arena” per pronunciarsi sulla vicenda che ha visto protagonista l’amica Pamela Prati. La nota conduttrice, come anticipa il programma in un video anteprima, ha preso le difese della showgirl sarda. Un passaggio però non è del tutto comprensibile. «Ti crei questo fidanzato immaginario, ma di un mondo immaginario, che è perfetto. Essendo immaginario, è un mondo che non esiste, ma tu non te lo puoi dire che non esiste». Più chiara è invece l’ipotesi che poi esplica: «C’è un sistema secondo me per cui ci sono delle vere e proprie organizzazioni, immagino io, che sanno incunearsi quando tu sei più debole». Infine, ha dato un consiglio a Pamela Prati: «Io penso che debba circondarsi di donne che amano le donne, perché ci sono anche tante donne che odiano le donne. E quelle è una disdetta incontrarle nel proprio cammino». In fondo il video anteprima. (agg. di Silvana Palazzo)

PAMELA PRATI A NON È L’ARENA RACCONTA LA SUA VERITÀ

Pamela Prati ha scelto di ritornare sul piccolo schermo e non di certo nel salotto di Barbara d’Urso, che con quasi tutti i suoi programmi si è occupata a più non posso del Caltagirone Gate. La nota showgirl ha preferito infatti la corte di Massimo Giletti e presentarsi nella puntata di debutto di Non è l’Arena che andrà in onda su La7 oggi, domenica 22 settembre 2019. Una decisione forse legata proprio a quanto avvenuto nella casa televisiva della conduttrice, per via di quell’incrinatura avvenuta fra la Prati e la padrona di casa negli ultimi, a volte mancati, interventi. Intanto le luci non si sono ancora spente su Mark Caltagirone, l’uomo fantasma che Pamela era pronta a sposare e che invece nascondeva un preoccupante segreto. E la showgirl promette: «La verità ve la racconterò io», ha anticipato sui social, parlando della sua «tragedia».

PAMELA PRATI, L’ATTESA PER LE PAROLE SUL CASO CALTAGIRONE

Pronta a dire la sua su quanto accaduto, la Pamela Prati racconterà per la prima volta come è nata l’intera operazione che vede coinvolte, anche se in modo forse differente, le due ex amiche e agenti Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo. Vista come vittima ed altre come carnefice, l’ex volto del Bagaglino non ha ancora detto la sua fino in fondo. E infatti ieri in un post su Instagram ha spiegato che solo lei sa la verità e che è pronta a raccontarla. Chissà se verrà messa altra carne sul fuoco oppure se sarà l’occasione giusta per lasciare spazio a un po’ di verità. Pamela Prati ritorna in tv, ma questo non vuol dire che sia tornata sui suoi passi e soprattutto che abbia sbloccato i suoi profili social. Ancora attiva sulle piattaforme online, la showgirl limita ancora i commenti e preferisce raccoglierne solo pochissimi, puntando tutto sui like che di tanto in tanto superano i 20 mila grazie a video e foto.

PAMELA PRATI, LE PAROLE DI GILETTI

Sensuale come sempre, pronta a fare leva su quell’arte che l’ha fatta diventare il sogno proibito di tante generazioni, la Pamela Prati  ci dimostra con un video come si può essere sexy anche con camicia e pantaloni. Ovviamente indossando tacchi vertiginosi. Sulle note di Back to Black di un’immortale Amy Winehouse, Pamelona sottolinea le proprie abilità di dominare qualsiasi passerella, a prescindere dall’outfit scelto per l’occasione. “Il vero stile è inventarlo”, scrive. “Un caso che fa discutere perchè secondo me tra qualche anno entrerà nei manuali delle fake news”, dice intanto Giletti in merito al caso Prati/Caltagirone a Adnkronos. Sicuro tra l’altro che la showgirl abbia tutto il diritto di dare la sua versione su quanto accaduto, una possibilità che fino ad ora, per motivi svariati, non ha mai avuto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA