Paola Ferrari: “Mia madre aveva problemi mentali”/ “Cercò di uccidermi per tre volte”

- Dario D'Angelo

Paola Ferrari e il drammatico racconto nella puntata di oggi di Verissimo: la madre con problemi mentali cercò di ucciderla, poi chiese perdono ma…

Paola Ferrari
Paola Ferrari

Con Paola Ferrari ospite oggi di Silvia Toffanin a Verissimo si parlerà anche della madre della conduttrice Rai. La donna ha infatti vissuto un’infanzia terribile che l’ha obbligata a lasciare la propria famiglia quando aveva soli 16 anni: “Ho vissuto un incubo – ha raccontato su Canale 5 – . Avevo una madre con dei problemi mentali seri: ha cercato per ben tre volte di uccidermi quando ero piccola. Poi, sono riuscita a difendermi e sono scappata via di casa. Ero sola, mio padre era assente e non avevo fratelli che mi proteggessero. È stato un trauma molto difficile da superare“. Un racconto terribile quello fatto da Paola Ferrari a Verissimo, che non può non aver segnato profondamente l’intera esistenza della presentatrice: “Mi rammarico di non essere riuscita a perdonarla, nonostante lei me lo avesse chiesto. Quando poi mia mamma è venuta a mancare mi sono sentita in colpa. Su certe cose non riesco a voltare pagina“.

Paola Ferrari: “Mia madre aveva problemi mentali”

A tu per tu con la padrona di casa, Silvia Toffanin, Paola Ferrari ha confessato che l’aver avuto una madre del genere ha avuto inevitabilmente delle ripercussioni anche quando ad affrontare la maternità è stata lei. La paura dell’instabilità mentale della madre l’ha infatti sempre perseguitata: “Non avevo istinto materno, volevo solo lavorare. La gravidanza non è stata un periodo felice, non ero me stessa“. Quella di Paola Ferrari, però, può essere definita a ragione una storia a lieto fine: “Alla fine, ho fatto pace con tutte le mie paure e quando sono nati i miei figli è nato un amore fortissimo“. Un racconto in ogni caso personale e fortissimo quello che andrà oggi in onda a Verissimo con Paola Ferrari che mostrerà un volto inedito per il pubblico televisivo che in questi anni ne ha apprezzato la professionalità nella sua professione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA