Paola Romano, moglie Massimo Ghini/ “Faceva la costumista, era la ex di un mio amico”

- Elisa Porcelluzzi

Paola Romano è la terza moglie di Massimo Ghini. Si sono sposati nel 2002. La coppia ha avuto due figli: Leonardo e Margherita.

massimo ghini
Massimo Ghini a Io e te

Paola Romano è la terza moglie dell’attore Massimo Ghini. L’attore è stato sposato prima con Nancy Brilli, matrimonio durato tre anni, e poi con Federica Lorrai, con cui ha avuto i gemelli Camilla e Lorenzo nel 1994. Prima di sposarsi nel 2002, Paola Romano e Massimo Ghini sono diventati genitori di Leonardo (1996) e Margherita (1999). Paola, costumista per il cinema e la tv, ha deciso di abbandonare il lavoro per dedicarsi interamente alla famiglia, facendo la moglie e la mamma a tempo pieno. “Sono andato via di casa quando i bambini avevano dieci mesi. Poi ho sposato un’altra donna, che faceva la costumista ed era la ex di un mio amico. Lei ha scelto di lasciare il lavoro ed è molto presente in famiglia”, ha detto l’attore a Vanity Fair, ricordando la separazione dalla seconda moglie e l’incontro con Paola.

Paola Romano, moglie di Massimo Ghini: insieme da quasi 25 anni

Dopo due matrimoni brevi, Massimo Ghini è legato da oltre vent’anni alla moglie Paola Romano: “Ogni tanto mi dipingono come Jean Paul Belmondo, ma sto con la stessa donna, mia moglie Paola, da 22 anni. Il primo matrimonio, con Nacy Brilli, è stato quello della passione e del divertimento. Poi ho avuto un’altra storia, con la madre dei miei gemelli, Lorenzo e Camilla, di 22 anni. Infine Paola, dalla quale ho avuto Leonardo, 20 anni e Margherita, quasi 18”, ha confessato qualche tempo l’attore a IoDonna. Massimo Ghini è molto orgoglioso della sua famiglia allargata: “Io sono figlio di una famiglia allargata, non sono solo padre. Quand’ero bambino io, essere in una famiglia allargata non era semplicissimo. Questo mi ha allenato e preparato. Non mi sarei aspettato un ripetersi di questa storia ma è successo e ne sono contento perché è anche nel segno dei tempi”, ha confessato in un’intervista a Blogo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA