Papa Francesco, rinviati tutti i viaggi al 2022 per Covid/ A breve nuova Enciclica?

- Niccolò Magnani

Rinviati tutti i viaggi di Papa Francesco nel 2022: manca solo l’ufficialità, intanto domani tornano le udienze generali in presenza (ma non in Piazza San Pietro). A breve un’enciclica?

papa francesco 3 lapresse1280 640x300
Papa Francesco: studio britannico, italiani cambiano abitudini, anche per quanto riguarda il sesso, dopo viaggi apostolici del Pontefice (LaPresse)

Manca solo l’ufficialità del Vaticano ma secondo quanto riportato da Repubblica oggi in edicola, i viaggi apostolici di Papa Francesco saranno tutti rinviati al 2022: l’emergenza Covid a livello globale impedisce al momento una calendarizzazione normale per l’anno che viene e così si sarebbe scelto di rimandare i viaggi previsti per la seconda metà del 2020 e per tutto il 2021 fino all’anno successivo. Dal 23 febbraio, viaggio in quel di Bari, il Santo Padre ha interrotto tutte le attività esterne al Vaticano, dalle visite fino ai viaggi apostolici (l’ultimo addirizzo è in Thailandia e Giappone del novembre 2019). Annullato il viaggio di Malta nello scorso maggio sempre per l’emergenza Covid, nei prossimi giorni dovrebbe arrivare anche l’ufficialità sul rinvio totale degli altri viaggi nel 2022: ancora non è chiarito invece la situazione dei viaggi interni, con la possibilità che qualche breve visita fuori Roma – con le dovute regole anti-pandemia – possa essere effettuata nel 2021.

PRONTA NUOVA ENCICLICA DEL PAPA?

Sempre Republica spiega come il doppio appuntamento per famiglie e giovani di Roma 2021 e Lisbona 2022 è stato rinviato rispettivamente al 2022 e 2023: «Se non si troverà in tempi brevi un vaccino, a novembre 2021 saranno due anni che Francesco non esce dai confini internazionali». Diversa invece la situazione delle udienze generali del mercoledì dove da domani, 2 settembre, si tornerà alla presenza dei fedeli nel Cortile di San Damaso del Palazzo Apostolico: «l’incontro con la gente, con il Popolo di Dio di cui, tante volte ha confidato, sente di aver bisogno lo aiuterà a donarci una prospettiva di speranza, di guarigione e rinnovamento», spiega il portavoce della Santa Sede Alessandro Gisotti su Vatican News nel dare notizia della imminente udienza generale. «Seguendo le indicazioni sanitarie delle autorità” le udienze – si legge nel comunicato del Vaticano – si svolgeranno nel Cortile San Damaso del Palazzo Apostolico con inizio alle 9.30. La partecipazione è aperta a tutti coloro che lo desiderano, senza bisogno di bigliett: l’ingresso poi avverrà a partire dalle 7.30 dal Portono di bronzo sul lato destro del colonnato di San Pietro. Sempre secondo Repubblica – e non solo – sarebbe ormai imminente la stesura da parte del Papa di una nuova enciclica dedicata alla fratellanza universale, tema chiave a maggior ragione dopo la crisi enorme della pandemia Covid-19.



© RIPRODUZIONE RISERVATA