Picchiato dopo incidente stradale a Brescia/ La fidanzata: “Non so se lo rivedrò più”

- Davide Giancristofaro Alberti

A Mattino 5 il caso del 32enne picchiato in quel di Brescia dopo un incidente stradale: gravissimo in ospedale si è svegliato dal coma

Ambulanza in incidente (LaPresse, immagini repertorio)

Il programma di Canale 5, Mattino 5, ha intervistato la fidanzata di Carlo, il 32enne che è stato brutalmente pestato nel weekend dopo un incidente avvenuto nei pressi della discoteca Number One di Rovato, in provincia di Brescia. “E’ in coma – ha raccontato la giovane, in lacrime – non so se lo rivedrò. Ho fatto il video c’è tutto ha proseguito riferendosi al pestaggio – si vede il ragazzo che tira tre o quattro pugni al mio fidanzato, lui cade per terra dopo aver sbattuto sulla macchina e poi si vede un altro ragazzo che gli tira dei calci”.

Quindi ha aggiunto e concluso: “I ragazzi si devono rendere conto di quanto sia facile in pochissimo tempo perdere la vita o avere danni seri che ti porti tutta la vita, in due secondi per una cavolata”. In carcere vi è un 21enne residente in quel di Calusco d’Adda, in provincia di Bergamo, già noto alle forze dell’ordine sempre per rissa. “Carlo si è risvegliato dal coma – ha spiegato l’inviato di Mattino 5 – è ancora in grave condizioni, il ragazzo, il 32enne residente a Brembate, si è svegliato dal coma, noi abbiamo parlato con la fidanzata è stata tutta la notte fuori dalla terapia intensiva, è riuscita a parlare con lui, si è risvegliato ma non è ancora cosciente”.

PICCHIATO DOPO INCIDENTE STRADALE: “ARRESTATO NEL CARCERE DI BERGAMO”

Poi ha proseguito: “L’arrestato è di Calusco d’Adda, ora si trova presso il carcere di Bergamo dove è accusato di tentato omicidio. C’è un video della rissa, in mano agli inquirenti, quanto ai motivi che hanno scatenato la rissa stanno ancora cercando di capirli”.

Poi ha aggiunto: “A molti dei ragazzi presenti durante il pestaggio è stato fatto l’alcol test, qualcuno forse è risultato essere positivo, poi qualche parola di troppo e alla fine è arrivato questo cazzotto in testa a Carlo ed è finito in ospedale. Una brutta vicenda, ci hanno raccontato i residenti della zona che purtroppo queste scene si ripetano molto spesso soprattutto dopo la riapertura della discoteca”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Programmi tv

Ultime notizie