Pirlo nuovo allenatore Juventus Under 23/ Ufficiale: il Maestro torna in bianconero

- Claudio Franceschini

Andrea Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus Under 23: adesso è ufficiale, il Maestro torna nel mondo bianconero partendo dalla seconda squadra che affronterà il campionato di Serie C.

Andrea Pirlo Coppa lapresse 2020 640x300
Andrea Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus Under 23 (Foto LaPresse)

Andrea Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus Under 23. La notizia era nell’aria da tempo, diventa ufficiale da oggi: il Maestro torna bianconero dopo 5 anni e l’esperienza di New York nella MLS. Un sodalizio che, come detto, era di fatto sancito da tempo: senza nulla togliere agli ottimi risultati di Fabio Pecchia, che ha vinto la Coppa Italia Serie C e condotto la squadra al secondo turno della fase nazionale dei playoff, la suggestione era troppo grande per non coglierla al volo. La prima esperienza da allenatore di Pirlo sarà allora con i giovani della Juventus: la sua storia bianconera, iniziata sotto l’egida di Antonio Conte con il colpo a parametro zero (dopo i 10 anni di Milan) è durata quattro stagioni. Sono arrivati 4 scudetti, 2 Supercoppe Italiane e una Coppa Italia con anche la finale di Champions League persa contro il Barcellona, che ha rappresentato l’ultima partita del Maestro in Italia.

ANDREA PIRLO NUOVO ALLENATORE JUVENTUS UNDER 23

Oggi Pirlo torna: lavorerà con la Juventus Under 23, fino a questo momento il primo e unico esempio di seconda squadra nel nostro calcio. Il progetto è partito nel 2018: sotto la guida di Mauro Zironelli la squadra ha lottato subito per un posto nei playoff ma lo ha mancato, l’anno seguente i giovani bianconeri sono stati affidati a Pecchia che ha operato un grande salto di qualità. Alcuni di questi elementi si sono visti in campo nel post-lockdown, con la prima squadra: Simone Muratore è già stato venduto all’Atalanta, Marco Olivieri ha avuto qualche scampolo, Luca Zanimacchia è entrato benissimo a Cagliari e solo una grande parata di Cragno gli ha negato quello che sarebbe stato un gol straordinario, con un tiro che stava per infilarsi all’incrocio dei pali. Da vedere chiaramente quale sarà la rosa che verrà consegnata nelle mani di Pirlo: sicuramente qualche elemento in arrivo dalla Primavera della Juventus, poi eventualmente nuovi acquisti (quest’anno sono stati determinanti Matteo Brunori e Ettore Marchi prelevati a gennaio).

Qualcuno inoltre legge nella firma di Pirlo per la Juventus Under 23 un ideale trampolino per andare ad allenare la prima squadra: ne avevamo scritto anche noi poco tempo fa, per provare a individuare e ipotizzare il futuro di Maurizio Sarri. Ci ripetiamo: è anche verosimile che Andrea Agnelli abbia come retropensiero quello che il Maestro possa tornare utile per guidare la Juventus, un po’ sulla scia di quanto fatto da Pep Guardiola a Barcellona. Al momento però riesce difficile ipotizzare che i bianconeri possano affidare la loro panchina a un tecnico che ha zero esperienza nella mansione, per quanto divino sia stato sul terreno di gioco e per quanto legato al mondo Juventus possa essere. Anche perché ci avevano provato 11 anni fa con Ciro Ferrara, e le cose non erano andate esattamente per il verso giusto; vero che era tutt’altra squadra e il contesto per nulla paragonabile a quello odierno, ma anche per questo motivo si rischierebbe di bruciare subito Pirlo e, dopo averlo riportato a Torino, non sarebbe proprio il caso. In ogni caso, non vediamo l’ora di vedere il Maestro seduto in panchina a guidare ragazzi che sogneranno di seguire le sue orme…

© RIPRODUZIONE RISERVATA