Maria Elena Boschi, Marattin arriva alle mani per difenderla/ Pd, coppia fissa solo politicamente?

Maria Elena Boschi e Luigi Marattin, coppia politica ma non solo: l’esponente dem arriva alle mani per difendere l’ex ministro, ecco cos’è successo.

29.12.2018 - Carmine Massimo Balsamo
mariaelena_boschi_8_lapresse_2018
Maria Elena Boschi (LaPresse)

Giorni caldi a livello politico per le polemiche sul maxiemendamento alla manovra, Partito Democratico sugli scudi. E a Libero non sfugge un particolare: lo stretto legame tra Maria Elena Boschi e Luigi Marattin. Entrambi molto vicini all’ex segretario Matteo Renzi, sono stati protagonisti nelle ultime ore di aspre critiche al governo M5s-Lega. Ma Marattin si è scaldato soprattutto per le offese ricevute dalla collega di partito, tanto da arrivare quasi alle mani in due occasioni. Il primo episodio è stato registrato in Commissione Bilancio nella notte tra giovedì e venerdì: rissa sfiorato con il pentastellato Leonardo Donno, reo di essersi rivolto alla Boschi con un poco garbato «Stai calma». Il secondo episodio, invece, venerdì pomeriggio sempre a Montecitorio: contatto con il sottosegretario leghista Nicola Molteni nel corso della bagarre in Aula.

COPPIA FISSA SOLO POLITICAMENTE?

Una coppia fissa a livello politico, sottolinea Libero, con Boschi e Marattin che negli ultimi tempi hanno fatto un ‘ticket’ con dirette sui social network per criticare le misure del governo. «Ah, bei tempi quelli dello streaming, com’eravamo giovani! Ma noi li capiamo, si vergognano», l’ironia dei due sul Movimento 5 Stelle in uno degli interventi più recenti su Facebook, con l’ex ministro che punterebbe proprio su Marattin per la segreteria del Partito Democratico. I renziani infatti stanno attraversando un periodo delicato, divisi tra la corrente che fa capo a Maurizio Martina e il duo Giachetti-Ascani. Ma attenzione anche a ciò che accade fuori dal Nazareno, un legame sempre più forte. Politicamente e forse non solo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA