DI MAIO: “TAP? M5S RESTA CONTRARIO”/ Ultime notizie: Emiliano chiede approdo gasdotto a Brindisi

- Silvana Palazzo

Tap, Di Maio: “M5s resta contrario. Non c’è accordo con Lega, ma lo troveremo”. Le ultime notizie sul progetto per il gasdotto: interviene il vicepremier dal palco di Digithon

giletti_di_maio_digithon_silvanapalazzo
Tap, Di Maio: M5s resta contrario (Foto di Silvana Palazzo)

Il MoVimento 5 Stelle resta contrario alla Tap. Lo ha detto il capo politico Luigi Di Maio e lo ha ribadito il ministro del Sud Barbara Lezzi. «Abbiamo fatto un contratto di governo in cui con l’altra parte contraente abbiamo stabilito di fare un’analisi costi-benefici a cui sta lavorando Conte – ha dichiarato l’esponente M5s come riportato da Leccesette -. Prenderemo una decisione quanto prima sulla base di dati oggettivi». Della Tap ha parlato anche il governatore pugliese Michele Emiliano durante il suo intervento alla Fiera del Levante. «A noi il gasdotto Tap non piace, ma se proprio lo dobbiamo tenere è meglio fare meno danni possibili facendolo approdare dove il gas della dorsale Snam già esiste e non 50 chilometri più a sud, per poi costruire a spese degli italiani, il gasdotto on shore che lo riporti a Mesagne». Il futuro dell’Ilva per Emiliano è collegato al gasdotto che dovrebbe approdare in Salento. «La gente del Sud non si vende all’industria pesante, non vogliamo Tap a San Foca, l’immunità penale dell’ILVA, non vogliamo abbattere i nostri ulivi secolari ammalati di pesticidi». (agg. di Silvana Palazzo)

“NON C’È ACCORDO CON LEGA, MA LO TROVEREMO”

Nessun passo indietro del Movimento 5 Stelle per la Tap, il progetto per il Gasdotto Trans Adriatico che ha trovato forte opposizione nei cittadini pugliesi per la scelta di San Foca come punto d’approdo. Dal palco di Digithon 2018, a Bisceglie, Luigi Di Maio ha ribadito l’opposizione alla costruzione del “corridoio” per il trasporto del gas. «Il MoVimento 5 Stelle ha firmato un impegno No Tap, ma su questo troveremo una soluzione con la Lega. Per ora non c’è un accordo tra Lega e M5s sulla Tap, ma lo dovremo trovare presto, e solo attraverso il dialogo con le istituzioni locali e le associazioni», ha dichiarato ieri il ministro dell’Interno e dello Sviluppo economico rispondendo ad una domanda di Massimo Giletti sul tema. Ne ha riparlato oggi da Bari, in occasione della visita alla Fiera del Levante: «Il dossier è sul tavolo del presidente del Consiglio. Come abbiamo affrontato altri dossier in questi mesi, così affronteremo quello sulla Tap».

TAP, DI MAIO: “M5S RESTA CONTRARIO”

La decisione sulla Tap passa inevitabilmente dal dialogo con le comunità locali. Lo ha precisato il vicepremier Luigi Di Maio a margine della visita alla Fiera del Levante di Bari. «È inutile pensare di fare un’opera senza affrontare il tema con le comunità locali: sindaco, cittadini e associazioni che si battono per il territorio». Qualcuno evidenzia la vicinanza del Movimento 5 Stelle alle battaglie ambientali del governatore pugliese Michele Emiliano. «Più che vicini ad Emiliano, siamo vicini alla gente». Eppure c’è stata convergenza per l’Ilva: «In questi tre mesi uno dei presidi istituzionali con cui ho collaborato in maniera efficace è la Regione Puglia e il suo presidente. Mi ha aiutato a ricostruire tante questioni, a partire dall’Ilva», aveva ammesso ieri Di Maio a Bisceglie. Per ora comunque nessun rappresentante del governo è giunto a San Foca per affrontare la delicata questione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori