Dl Crescita, bonus bebè e sconti pannolini/ M5s vs Lega: “Salvini ci copia?”

- Niccolò Magnani

Dl Crescita, Bonus Bebè potenziato e detrazioni fiscali: il pacchetto famiglia presentato dal Ministro Fontana, “rilancio della natalità”. Stilettata M5s

Ministro Fontana
Lorenzo Fontana, Ministro della Famiglia (LaPresse, 2019)

«Se domani riusciamo a portare riduzione Iva su latte in polvere e pannolini, sono contento. Presto anche telecamere in asili e case di riposo», così Matteo Salvini a Porta a Porta sul pacchetto Fontana per la famiglia inserito nel dl Crescita. Ma il segretario federale della Lega deve fare i conti con la stilettata del Movimento 5 Stelle, con fonti grilline che hanno commentato ai microfoni di Adnkronos: «Oggi il ministro Fontana ha presentato un pacchetto di proposte tale e quale a quello presentato una settimana da Luigi Di Maio. Salvini lo ha sostenuto oggi ma una settimana fa è rimasto in silenzio. Oggi gli sentiamo dire che l’Italia deve riprendere il modello francese sulla famiglia. Ma Salvini ha delle sue proposte o copia solo quelle del vicepremier Di Maio?». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

OPPOSIZIONE IN PRESSING

Un pacchetto famiglia per rilanciare la natalità: il ministro leghista Lorenzo Fontana ha presentato due emendamenti al dl crescita che riguardano da vicino i nuclei familiari, ovvero un bonus bebè più ampio e sconti su latte e pannolini. Soddisfazione in casa Lega, ma l’opposizione è in pressing: «Il governo si è reso conto che ci sono mamme che lavorano e ha presentato una serie di proposte per le famiglie. Non basta. Presenteremo un emendamento al dl Crescita per un unico assegno universale per le madri lavoratrici, sostitutivo di tutti i bonus frammentari esistenti», le parole della forzista Mara Carfagna. Questa, invece, la presa di posizione di Rossella Muroni, eletta con Liberi e Uguali: «In #dlCrescita proverò a riproporre extra-incentivo per chi sostituisce tetti e coperture in amianto con pannelli fotovoltaici che il governo aveva promesso quasi un anno fa». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

FONTANA: “RILANCIO FAMIGLIA”

Sono due gli emendamenti “pro famiglia” al Decreto Crescita presentati ufficialmente dal Ministro per la Famiglia Lorenzo Fontana (Lega): bonus bebè potenziato e ampliato anche ai redditi Isee fino ai 35mila euro e nuovi incentivi alla natalità come le detrazioni fiscali per l’acquisto di pannolini e latte in polvere. Il Dl Crescita verrà affrontato in Parlamento nei prossimi giorni per convertire il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri in effettiva nuova legge dello Stato e la già profonda distanza emersa in questi giorni tra Lega e M5s potrebbe aumentare in vista del delicato passaggio in Aula del Dl Crescita. «Continuiamo la politica seria e concreta per il rilancio della natalità. Dopo quasi un anno, tutti nel governo si sono resi conto che il rilancio demografico è la sfida per lo sviluppo e il futuro del Paese» ha spiegato il Ministro leghista in Parlamento, non prima di ricevere il via libera e il plauso dal leader Matteo Salvini che in una nota afferma «Bravo il ministro Fontana sulla famiglia, finalmente risposte concrete. Domani annunceremo, come Lega, un altro impegno che manterremo entro l’anno per tanti italiani in difficoltà».

LEGA LANCIA “PACCHETTO FAMIGLIA”: BONUS BEBÈ E DETRAZIONI

I due emendamenti del blocco “pro-famiglia” prevedono in primis l’ampliamento del Bonus bebè che passa dagli 80 euro attuali a 110 euro al mese per un anno per tutti i nuovi nati in Italia o per le adozioni sempre fino al compimento di un anno (o un anno dall’ingresso in famiglia, ndr). A tale bonus è legato anche il parametro Isee minorenni, ovvero quel reddito equivalente e nei casi di Isee sotto i 7mila euro varrà 1.920 euro, invece tra 7 e 25mila euro salirà a 960 euro. L’emendamento di Fontana prevede infine di alzare da 25mila a 35mila euro annui il valore dell’Isee per «accedere al beneficio in modo da comprendere la pressochè complessiva platea dei nuclei familiari potenzialmente interessati al beneficio», si legge nella bozza presentata da Fontana. Sul fronte detrazioni, la Lega pone al Dl Crescita l’emendamento per applicare al 19% la detrazione di spesa per tutti i prodotti della prima finanzia, dai pannolini fino al latte, fino ad un tetto massimo di 1800 euro. Come coperture, lo stesso Ministro Fontana ha assicurato che verranno utilizzati i risparmi del Reddito di Cittadinanza: come riporta l’Ansa, le cifre riguardano «51 milioni nel 2019, 315 milioni nel 2020 e 300 milioni nel 2021 per il bonus bebè e 288 milioni nel 2020 e 464 nel 2021 per gli sgravi fiscali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA