Polizia arresta uomo su treno: indossava mascherina sbagliata/ Circondato da 8 agenti

- Chiara Ferrara

Un uomo in Francia è stato arrestato dalla Polizia mentre era su un treno a lunga percorrenza perché avrebbe indossato la mascherina anti-Covid sbagliata

treno mascherina sbagliata polizia
LaPresse

Un uomo in Francia è stato arrestato dalla Polizia mentre era su un treno Eurostar partito da Parigi e diretto nel Regno Unito poiché «indossava la mascherina sbagliata». Il colpevole, di origini inglesi, è stato improvvisamente accerchiato da otto agenti, senza neanche capire il perché, e successivamente condotto in questura. Intransigenti le forze dell’ordine che vigilano sul rispetto delle norme anti-Covid nel Paese.

La vicenda, riportata anche dal Sun, si è diffusa sul web in poco tempo ha creato un grande clamore in tutto il mondo. I dettagli, tuttavia, sono ancora da chiarire. A denunciare l’uomo, infatti, è stata una manager di Eurostar, il quale lo accusa di essere divenuto «aggressivo ed intimidatorio» nel momento in cui gli è stato chiesto di indossare il dispositivo di protezione correttamente. «Il team di Eurostar ha la responsabilità di garantire la sicurezza di tutti coloro che sono a bordo e questo tipo di comportamento nei confronti del nostro personale non può essere tollerato», ha sottolineato l’azienda in un comunicato. Successivamente ha però precisato che il quarantenne di Liverpool è stato soltanto allontanato dal mezzo, non arrestato.

Polizia arresta uomo su treno: indossava mascherina sbagliata. La ricostruzione dell’uomo

Diversa rispetto a quella della manager di Eurostar è la versione dell’uomo che è stato arrestato dalla Polizia francese perché indossava la mascherina sbagliata sul treno. “Non ho fatto nulla di sbagliato e rispetto tutte le regole legate al Covid. Questo è assolutamente oltraggioso”, aveva detto mentre veniva portato via da otto agenti delle forze dell’ordine. Il mezzo a lunga percorrenza, infatti, è stato improvvisamente fermato alla stazione di Lille per risolvere l’accaduto.

“Non ho assolutamente idea di cosa io abbia fatto, so solo che un membro dello staff mi ha preso in antipatia e mi ha accusato di non indossare la giusta mascherina. Ora resterò in Francia, mentre dovevo rientrare da un viaggio di lavoro. Questo trattamento è molto crudele. Dovremmo andare tutti d’accordo, non trattarci a vicenda in questo modo”, ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA