Principe Andrea al processo contro la donna che lo accusò di stupro/ “È una farsa”

- Josephine Carinci

Il principe Andrea è stato citato da una delle vittime del pedofilo Jeffrey Epstein, Virginia Roberts. Ora via al processo a New York, voluto proprio dal figlio della regina Elisabetta

principe andrea 2019 youtube 640x300
Principe Andrea (foto YouTube)

Svolta nel caso del principe Andrea, il figlio della regina Elisabetta citato in giudizio per violenza sessuale. Il principe è stato citato da una delle vittime del magnate pedofilo Jeffrey Epstein. Virginia Roberts, ora chiamata con il nome da sposata di Giuffre, sostiene che vent’anni fa, a 17 anni, sarebbe stata violentata dal principe Andrea, data in pasto da Epstein e Ghislaine Maxwell, sua complice. Il principe avrebbe abusato di lei in più occasioni.

La donna, oggi 38enne, sta portando avanti una causa civile contro il principe, dal quale esige un rimborso milionario. I legali di Andrea avevano provato a bloccare il procedimento ma senza successo: per questo hanno deciso di passare alla controffensiva. Ora il figlio della regina Elisabetta ha deciso di andare a un processo a New York per ribattere alle accuse. Citata, dunque, Virginia Roberts: è stata sollevata la questione della “condotta sbagliata” della presunta vittima. Il principe nega inoltre di essere mai stato amico di Ghislaine Maxwell, condannata per il traffico di minorenni portato avanti insieme al magnate pedofilo Jeffrey Epstein.

Principe Andrea al contrattacco: la tecnica degli avvocati

Gli avvocati di Andrea proveranno a convincere i giudici che la ragazza era in realtà una complice di Epstein e Maxwell, loro collaboratrice nell’adescare minori. Nei documenti in possesso degli avvocati, Andrea ammette di aver incontrato Epstein, ma nega di aver preso parte agli abusi sessuali e dice di non essere un “amico stretto” di Ghislaine. Il legale di Virginia ha affermato che “il principe Andrea continua col suo approccio di negare ogni conoscenza o informazione riguardo le accuse contro di lui e tenta di incolpare la vittima degli abusi per esserseli in qualche modo procurati da sé”.

Il processo che si svolgerà a New York si preannuncia dunque ricco di colpi bassi. La famiglia reale aveva provato in ogni modo ad evitare di arrivare a tanto: voleva che non si arrivasse al processo, dove sarà necessario mettere in campo ogni scandalo. Da tempo, inoltre, la famiglia ha deciso di privare Andrea di tutti i titoli reali e militari.





© RIPRODUZIONE RISERVATA