PROBABILI FORMAZIONI LITUANIA ITALIA/ Quote: i giovani vincono e convincono

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Lituania Italia: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la partita che si gioca a Vilnius mercoledì 31 marzo, per le qualificazioni ai Mondiali.

Italia bianca gruppo gol lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Lituania Italia, qualificazioni Mondiali 2022 (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI LITUANIA ITALIA: I GIOVANI AZZURRI

Le probabili formazioni di Lituania Italia ci danno lo spunto per parlare anche di come Roberto Mancini stia lavorando bene con i giovani. Se una volta il talento verde di casa nostra veniva utilizzato poco, tanto che anche in Under 21 andavano giocatori che nei club avevano davvero poco spazio, stavolta la nazionale maggiore azzurra è davvero costruita in ottica futura. Basti pensare che uno come Gigio Donnarumma ha appena compiuto 22 anni ma ha 205 partite in Serie A e 24 con l’Italia, o che Nicolò Barella e Lorenzo Pellegrini abbiano entrambi 24 anni. Ancora: Manuel Locatelli è un classe ’98, Federico Chiesa ha un anno in più, Alessandro Bastoni è un ’99 ed è una sorta di titolare aggiunto (vale la pena ricordare che Giorgio Chiellini non andrà agli Europei, salvo sorprese) e poi possiamo ancora parlare di Stefano Sensi (titolare in Bulgaria) e Matteo Pessina che nella partita di Sofia ha avuto uno spezzone. Insomma, oggi Mancini ha fatto dei giovani il cuore pulsante della nostra nazionale, i risultati gli stanno dando ragione ma per questo deve anche ringraziare i club che, sia per necessità o meno, stanno dando spazio a giocatori che potrebbero decisamente tornare ad aumentare il nostro prestigio internazionale. (agg. di Claudio Franceschini)

LITUANIA ITALIA: IL BORSINO DEI PORTIERI

Un possibile ballottaggio nelle probabili formazioni di Lituania Italia riguarda il portiere: abbiamo detto che Gianluigi Donnarumma potrebbe essere riconfermato come titolare, ma visto che l’avversario è abbordabile Roberto Mancini potrebbe affidarsi a una delle sue riserve. Il secondo è a tutti gli effetti Salvatore Sirigu, ormai un veterano del nostro calcio che è sbocciato con il Palermo e da qui è finito a fare il titolare in Champions League con il Psg; oggi gioca nel Torino ed è sempre stato un portiere molto affidabile e anche spettacolare. È però un bel segnale che il nostro CT abbia voluto convocare Alex Meret: classe ’97, a Napoli purtroppo sta giocando poco perché Gennaro Gattuso gli preferisce David Ospina, lui allora potrebbe ripartire dalla Roma e quella potrebbe anche essere un’occasione per diventare a tutti gli effetti un elemento di spicco della nazionale. Meret non è ancora sicuro di andare agli Europei come terzo portiere perché la concorrenza non manca; il problema per lui, come per tutti gli altri, è che con Donnarumma davanti le occasioni per scendere in campo con la maglia azzurra saranno poche, un po’ come succedeva ai “rivali” di Walter Zenga o Gigi Buffon ai tempi… (agg. di Claudio Franceschini)

LITUANIA ITALIA: I VOLTI NOTI

Ci sono due volti noti nelle probabili formazioni di Lituania Italia, che ovviamente riguardano i nostri avversari. Tomas Svedkaukas, classe ’94, è arrivato nel nostro Paese nel 2011, acquistato dalla Fiorentina: miglior portiere al Torneo di Viareggio, poi panchinaro per metà campionato nella Roma di Zdenek Zeman e Aurelio Andreazzoli, infine in Lega Pro con la Paganese prima di andare a fare la riserva in Serie B a Pescara. Dopo un passaggio in Portogallo è tornato da noi per giocare con Ascoli e soprattutto Lupa Roma, ancora in Lega Pro diventando il titolare nella prima parte della stagione (in seguito è andato al Catanzaro ma ha visto il campo con il contagocce). Il 2012 ha invece visto sbarcare alla Juventus Primavera Vykintas Slivka, centrocampista che in nazionale gioca in posizione più avanzata: elemento prezioso nelle rotazioni bianconere, ha vinto Coppa Italia e Supercoppa con i giovani ma non ha mai avuto un’occasione in prima squadra, nemmeno con il Modena che lo ha prelevato nel 2014 tenendolo sei mesi. Nel gennaio 2017 Slivka è tornato in Italia per vestire la maglia dell’Ascoli, in Serie B; da lì all’Hibernian in Scozia, oggi invece gioca nel campionato greco con l’Apollon Smyrnis. (agg. di Claudio Franceschini)

LITUANIA ITALIA: CHI SCENDE IN CAMPO?

Con le probabili formazioni di Lituania Italia ci introduciamo alla partita che viene giocata alle ore 20:45 di mercoledì 31 marzo presso Vilnius, valida per le qualificazioni Mondiali 2022: nella terza giornata del gruppo C gli azzurri, finora a punteggio pieno, sfidano quella che sulla carta è la nazionale più abbordabile del lotto, che comunque ha tenuto testa alla Svizzera incassando un solo gol e facendo vedere di potersela giocare, tanto che la nostra nazionale non dovrà comunque sottovalutare l’impegno.

Si tratta però di una bella occasione per chiudere la prima finestra di qualificazioni a punteggio pieno; vedremo se sarà così dopo aver battuto Irlanda del Nord e Bulgaria, tenuto conto del fatto che Roberto Mancini potrebbe sicuramente cambiare qualcosa in termini di effettivi in campo. Aspettando che si giochi, valutiamo quelle che potrebbero essere le scelte dei due CT nell’analisi approfondita delle probabili formazioni di Lituania Italia.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato il suo pronostico per Lituania Italia, dunque andiamo subito a vedere quali siano le quote che sono state previste dal bookmaker: il segno 1 per la vittoria della nazionale di casa vi permetterebbe di guadagnare una somma corrispondente a 20,00 volte quanto messo sul piatto, l’eventualità del segno X che regola il pareggio porta in dote una vincita che ammonta a 9,00 volte la puntata mentre il segno 2, per l’affermazione degli ospiti, vale 1,12 volte l’importo che avrete investito con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI LITUANIA ITALIA

LE SCELTE DI URBONAS

Valdas Urbonas, leggendo le probabili formazioni di Lituania Italia, sembra intenzionato a confermare il suo 4-2-3-1 e le scelte potrebbero essere le stesse di domenica sera: dunque in porta avremo Svedkauskas che sarà protetto da Beneta e Gaspuitis, i due laterali bassi dovrebbero essere Mikoliunas a destra e Vaitkunas a sinistra. In mezzo al campo ci sarà una cerniera più che altro di interdizione, nella quale saranno titolari Dapkus e Simkus; Slivka è il trequartista, sulle fasce invece Novikovas e Lasickas (soprattutto quest’ultimo) sono insidiati da Petravicius che corre per avere una maglia da titolare, la prima punta dovrebbe essere ancora una volta Chernykh anche se Laukzemis potrebbe convincere il suo Commissario Tecnico a dargli una possibilità.

LE MOSSE DI MANCINI

Nelle probabili formazioni di Lituania Italia, come già detto, Mancini può cambiare: in porta sembra destinato alla conferma Gigio Donnarumma, ma sugli esterni difensivi Di Lorenzo e Emerson Palmieri scaldano i motori, allo stesso modo di Gianluca Mancini e Alessandro Bastoni che possono formare una coppia centrale inedita. In mezzo al campo è da valutare l’inserimento di Lorenzo Pellegrini, che tornerebbe titolare agendo con Barella sull’altro versante; come regista a questo punto è favorito Locatelli, andato anche in gol contro la Bulgaria e con le quotazioni in rapida ascesa. In attacco si apre il consueto ballottaggio Belotti-Immobile: stavolta il favorito dovrebbe essere il bomber della Lazio secondo l’idea che i due facciano una partita a testa dal primo minuto, avanza la sua forte candidatura anche Bernardeschi che può partire largo a sinistra, così da lasciare la corsia destra a Federico Chiesa e cioè sul lato di campo dove si esprime meglio.

IL TABELLINO

LITUANIA (4-2-3-1): Svedkauskas; Mikoliunis, Beneta, Gaspuitis, Vaitkunas; Dapkus, Simkus; Novikovas, Slivka, Petravicius; Chernykh. Allenatore: Valdas Urbonas

ITALIA (4-3-3): G. Donnarumma; Di Lorenzo, G. Mancini, A. Bastoni, Emerson P.; Barella, Locatelli, Lo. Pellegrini; F. Chiesa, Immobile, Bernardeschi. Allenatore: Roberto Mancini

© RIPRODUZIONE RISERVATA