Raffaella Carrà/ La polemica sessista tra Vittorio Sgarbi e Roberto Benigni

- Morgan K. Barraco

Raffaella Carrà, la donna è finita al centro della polemica con Vittorio Sgarbi che ha polemizzato per un gesto sessista fatto da Roberto Benigni, secondo lui, anni fa.

raffaella carra 2019 tv 640x300
Raffaella Carrà

Raffaella Carrà ha compiuto da circa un mese 77 anni, una carriera splendida fatta di televisione, ballo, tanto intrattenimento e simpatia. La presentatrice però è finita al centro di una polemica fatta da Vittorio Sgarbi, che proprio in occasione del suo compleanno ha deciso di rievocare un particolare episodio. A fronte delle richieste di rimuovere la statua di Indro Montanelli per via del matrimonio con la minorenne, il critico d’arte ha deciso di lanciare una provocazione a mezzo Twitter: “Quello che avete fatto con Montanelli fatelo con Roberto Benigni: abbattete la statua a Castiglion Fiorentino a lui dedicata”. Il motivo per Sgarbi è molto semplice: “Non abbiamo notizie che Benigni abbia stuprato delle ragazze, però Benigni, esattamente come Montanelli, ha trattato la donna come una cosa”. Il riferimento è legato a quella volta in cui il premio Oscar avrebbe palpeggiato la Carrà, un gesto che il critico ritiene altrettanto degno di disonore.

Raffaella Carrà, una nuova dimensione in tv

Raffaella Carrà ha trovato una sua nuova dimensione grazie alle interviste che le hanno permesso di incontrare e conoscere diverse colleghe. On the road, la nota presentatrice è pronta per ritornare sul piccolo schermo di Rai 3 di oggi, domenica 19 luglio 2020, con il suo A raccontare comincia tu. Una nuova evoluzione della carriera della Carrà, iniziata a ritmo di musica e ballo. “Ho cambiato il modo di ballare in televisione”, ha detto tempo fa a Rolling Stone, “da quando nel ’70 ho fatto Io, Agata e tu, dove ho chiesto tre minuti per esibirmi a modo mio, con la testa, i capelli, la libertà del corpo, cantare non solo con le corde vocali, ma con tutto il corpo. Quello è stato uno stile che poi è andato avanti per molti anni”. E pensare che la madre avrebbe voluto per Raffaella un futuro diverso. “Voleva la casa, l’architetto, il marito dottore, quelle robe là”, ha confessato. La conduttrice però ha seguito il suo impulso, ha sfruttato la popolarità ottenuta agli esordi, quell’energia che le ha permesso poi di riscuotere il primo riconoscimento in Spagna, grazie al suo Pronto, Raffaella?



© RIPRODUZIONE RISERVATA