Reggio Calabria, spoglio elezioni interrotto/ Caos in una sezione durante la notte

- Davide Giancristofaro Alberti

Reggio Calabria, spoglio elezioni interrotto dopo che i presidenti non sono riusciti a consegnare i verbali. Intervengono le forze dell’ordine

Spoglio Comunali
Elezioni Comunali: lo spoglio (LaPresse)

Le elezioni comunali a Reggio Calabria subiscono una battuta d’arresto a causa di un intoppo avvenuto durante lo spoglio. Come riferito dal quotidiano online IlReggiono.it, mentre si stavano effettuando le operazioni di scrutinio nella notte passata, fra martedì 22 e mercoledì 23 settembre, (mancavano ormai poche sezioni), il tutto è stato bloccato. La decisione di interrompere le attività di spoglio, iniziate nel pomeriggio di ieri dalle ore 15:00, è giunta di preciso alle tre del mattino, con dieci sezioni che sono state “sequestrate” visto che i presidenti non sono riusciti a consegnare i verbali, e si era quindi creata confusione. Sono quindi dovute intervenire le forze dell’ordine e i plichi sono stati portati via, previa il loro sigillo, presso palazzo San Giorgio. Qui il lavoro è stato quindi portato avanti dalla Commissione del tribunale, che ha appunto iniziato il computo delle schede mancanti (come detto sopra, restavano tre sezioni). Lo spoglio dovrebbe concludersi nel giro di breve tempo, comunque nella giornata odierna.

REGGIO CALABRIA, SPOGLIO ELEZIONI INTERROTTO: ATTESI I RISULTATI

Questo “intoppo” non provocherà comunque alcun problema per l’esito corretto delle elezioni di Reggio Calabria, visto che rimarrà il ballottaggio fra i due candidati per il ruolo di primo cittadino: Giuseppe Falcomatà, candidato dal Centrosinistra, e Antonino Minicucci, il “sindaco” invece del Centrodestra. Al momento i due futuri sindaci hanno ottenuto undici seggi ciascuno presso il consiglio comunale reggino, ma con una vittoria al ballottaggio la coalizione che trionferà potrà ottenere altri 8 seggi, “governando” così in assoluta maggioranza. Ricordiamo che fra i candidati sindaci per la città calabrese vi è anche il massmediologo Klaus Davi, noto personaggio televisivo, che ha ottenuto fino ad oggi il 4.64% di preferenze, fermandosi, come scrive strettoweb.com, sotto il 3% con la sua lista per appena 15 voti. Superando il 3% sarebbe potuto entrare in consiglio comunale. Una volta che le operazioni di spoglio saranno finite, la commissione comunicherà i dati definitivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA