Renato Ardovino, chi è?/ “Le torte non devono essere soltanto belle, ma anche buone”

- Emanuele Ambrosio

Chi è Renato Ardovino, il cake-designer ospite di Bake Off Italia rivela: “non si può credere di diventare ottimi cake-designer in poco tempo”

Renato Ardovino

Chi è Renato Ardovino ospite a Bake Off Italia

Renato Ardovino, il cake-designer ospite della nuova puntata di Bake Off Italia. Considerato il re delle torte in Italia, Ardovino intervistato da tvblog.it in occasione del lancio del suo programma Il Dolce Mondo di Renato trasmesso su Food Network ha parlato della sua professione che per lui è una grandissima passione. “Sono veramente tanti gli aspetti del mio lavoro che più mi appassionano e ai quali non rinuncerei mai” – ha rivelato il cake designer e personaggio televisivo che ha precisato – “credo ovviamente che la mia passione trapeli da quel che faccio, ma sicuramente posso dire che la ritualità della produzione della mia pasticceria, che ogni giorno va avanti senza arrestarsi mai, sia ciò che più mi soddisfa e mi riempie il cuore di gioia”.

Parlando poi del suo “mestiere”, Ardovino ha sottolineato: “il mio scopo è quello di realizzare una torta che soddisfi pienamente il mio committente. Poi però proseguo con il comprendere alcuni particolari dell’evento nel quale la torta sarà servita, di modo da trovare un file rouge che possa collegare le decorazioni del mio dolce con tutto il resto”.

Renato Ardovino: “ai giovani cake designer consiglio di studiare”

E’ il re indiscusso delle torte italiane! Di chi parliamo? Naturalmente di Renato Ardovino che con le sue torte ha conquistato davvero tutti! Tutto nasce da una grandissima passione che l’ha spinto ad approfondire e studiare il tema. La preparazione di una torta non è affatto una cosa semplice, visto che il cake-designer accoglie sì le richieste dei clienti – committenti, ma è lui in prima persona a fare delle proposte. “Spesse volte sono io a suggerire una particolare tipologia di cake-design ai miei clienti, altre volte sono loro ad arrivare in laboratorio con delle ottime idee che poi io cerco di realizzare” – ha raccontato il cake-designer a tvblog.it che ha aggiunto – “il risultato finale non è mai identico a quanto preventivato, le idee arrivano anche in corso d’opera. Poi si gioca coi colori, le forme e le decorazioni. Bisogna considerare un po’ tutto”.

Una cosa è certa: non si diventa cake designer da un giorno all’altro. Proprio Ardovino parlando ai giovani ha detto: “consiglierei di studiare, studiare, studiare. Io ho iniziato ad approfondire il tema del cake-design molti anni fa, quando qui in Italia ancora non lo si conosceva”. Un tema che l’ha sempre incuriosito al punto da farsi portare dall’America dei volumi dedicati proprio alle torte che poi sperimentava a casa. Il consiglio spassionato che dà a tutti però è molto semplice: “le torte non devono essere soltanto belle, devono anche essere molto buone, o almeno così funziona nella mia pasticceria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA