“REPORT NON PROMUOVE TEORIE NO VAX”/ Ranucci: “Io ho fatto 8 vaccini in un giorno!”

- Chiara Ferrara

La trasmissione Report, in onda su Rai 3, accusata di promuovere teorie no vax dalla politica: Sigfrido Ranucci respinge le accuse a Dimartedì

report
Report, condotto da Sigrido Ranucci (Foto: Facebook)

Sigfrido Ranucci, conduttore di Report, è intervenuto nella serata di martedì 2 novembre 2021 ai microfoni di “Dimartedì”, su La 7, rispondendo a chi accusa la sua trasmissione di perorare le teorie dei no vax: “Io invece accuso queste persone di non avere visto la puntata – ha esclamato –. Io mi sono vaccinato, sono stato in contesti di guerra dove ho addirittura fatto otto vaccini in un giorno! Quali sono le tesi no vax veicolate da Report? Noi abbiamo denunciato che AIFA il 9 settembre ha autorizzato la dose intera di Moderna, quando 6 giorni prima la stessa casa farmaceutica aveva raccomandato metà dose. Poi abbiamo detto che si stanno ammalando gli operatori sanitari negli ospedali, perché si sta abbassando l’efficacia del vaccino e non vengono fatti i tamponi. Inoltre, abbiamo detto che bisognerebbe studiare l’andamento degli anticorpi”.

Ranucci ha sottolineato che in Israele la terza dose è stata somministrata dopo il controllo degli anticorpi e in accordo con il governo, ma anche che Report ha ricevuto accuse anche dai no vax: perché c’è sempre la sua trasmissione nel mirino? “Perché siamo stati ecumenici nella nostra storia e non abbiamo amici”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

Teorie no vax a Report? Ranucci: “Sono stufo di queste accuse, devo essere libero di raccontare criticità”

La trasmissione Report, che va in onda su Rai 3, è stata accusata dalla politica di avere trasmesso il 1° novembre una puntata dal titolo Non c’è due senza tre che avrebbe promosso le teorie dei no vax e dei no Green Pass. “Una lagna qualunquista per cui ‘il vaccino è il business delle case farmaceutiche’”. Così, ad esempio, aveva definito il servizio Andrea Ruggeri, deputato di Forza Italia in commissione di Vigilanza. “Il vaccino non èun business, il vaccino per me è la salvezza. Report non fa servizio pubblico, tutto qui”. Questo, invece, il commento di Matteo Renzi, leader di Italia Viva.

Il conduttore Sigfrido Ranucci, tuttavia, non ci sta: ha voluto rispondere alle accuse attraverso un tweet. “Sono stufo di queste accuse. Sono vaccinato come tutta la redazione di Report, ma come giornalista devo essere libero di raccontare delle criticità. Quali sarebbero i contenuti no vax? Credo che i parlamentari non abbiano visto il servizio”, queste le sue parole.

Report promuove teorie no vax? Ranucci contro la politica

Sigfrido Ranucci, a seguito delle accuse rivolte a Report sulla promozione di teorie no vax in virtù della puntata trasmessa il 1° ottobre, ha risposto agli esponenti politici ai microfoni di Adnkronos. In particolare, il conduttore ha voluto ribadire di avere soltanto messo in luce la verità. “Non abbiamo fatto altro che raccontare quello che lo stesso manager della Pfizer ha detto ai propri investitori in un incontro riservato a marzo. Sono loro che a marzo, ancora prima che scadesse la prima dose, hanno parlato della possibilità di fare il business con la terza dose”, ha spiegato.

E sulle dichiarazioni di Matteo Renzi: “Invece di estrapolare una frase se avesse visto tutto il servizio si sarebbe reso conto che l’ipotesi di fare il business con la terza dose lo dice lo stesso manager della Pfizer”, ha concluso.





© RIPRODUZIONE RISERVATA