Roberto Giachetti difende Salvini/ “Sarà ciarlatano e cazz*ro, ma a Mondragone…”

- Alessandro Nidi

Dopo le pesanti contestazioni ricevute a Mondragone dal leader della Lega, Roberto Giachetti ha dichiarato: “Non esiste che gli si impedisca di fare un’iniziativa politica”

roberto giachetti
Roberto Giachetti a Porta a Porta

Su Twitter si registra l’intervento del deputato di “Italia Viva” Roberto Giachetti circa i fatti di Mondragone e il mancato intervento di Matteo Salvini. Nelle scorse ore, il politico, in riferimento al leader della Lega, ha scritto: “Sarà un ciarlatano, un provocatore, un cazz*ro. Ma non esiste al mondo che in un paese democratico ad un esponente politico (per di più il segretario del maggiore partito italiano) venga impedito di fare un’iniziativa politica”. Dichiarazioni forti, che hanno in qualche modo scatenato la reazione dei follower di Roberto Giachetti, intervenuti a decine sotto il suo post per dire la loro. Fra i principali contestatori vi è il cantante Frankie Hi-Nrg, che ha twittato: “È un ciarlatano, un provocatore, un cazz*ro che ce l’ha fatta, al contrario di te”. C’è poi chi afferma: “Non esiste al mondo che canti ‘Vesuvio lavali col fuoco’. Paga le sue colpe. Il problema non è che un esponente politico non possa fare un’iniziativa, ma che Salvini sia un esponente politico”. E ancora: No no, chiediamoci invece chi gli ha permesso di andare in una zona rossa. Perché il senso della visita non mi è ben chiaro. Ci sono altri focolai in Italia, era qui forse perché coinvolti lavoratori stranieri? È fare politica questo?”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA