Roberto Saviano e Adriano Sofri vs Salvini/ “Ceffo vigliacco, sei un cog*ione”

Saviano-Sofri vs Salvini: lo scrittore campano ha condiviso un articolo de Il Foglio ricco di insulti al ministro dell’Interno, arriva la replica.

salvini
Matteo Salvini (LaPresse)

Caso Sea Watch 3, Saviano-Sofri contro Salvini: bufera social per il duro attacco dei due giornalisti nei confronti del ministro dell’Interno. Negli ultimi giorni è scoppiato un nuovo caso migranti: come vi abbiamo raccontato: la capitana della nave Carola Rackete ha ignorato gli ordini della Guardia Costiera ed ha tentato a più riprese di fare sbarcare i 42 migranti. Salvini ha preso una posizione netta sul fatto, non risparmiando attacchi diretti e critiche. E, come ricorrente, il capo del Viminale è finito nel mirino dei suoi storici oppositori: «Salvini e la Sea Watch? E’ vergognoso, passerà alla storia. Chi non lascia entrare la barca passerà veramente alla storia come un mentecatto. Non vorrei essere suo figlio proprio. Non lo invidio proprio, pensa uno che passerà alla storia così. Già sicuramente a scuola si vergogna. Se è un ragazzo intelligente, di sicuro», così Oliviero Toscani a La Zanzara, ma Adriano Sofri è andato ancora oltre…

SOFRI-SAVIANO VS SALVINI: BOTTA E RISPOSTA

Nella sua rubrica su Il Foglio, intitolata Piccola posta, l’ex leader di Lotta Continua ha insultato così Salvini: «Senti, brutto stronzo. Ti piace insultare una giovane donna in gamba a nome del governo italiano, eh? Maramaldo. A nome degli italiani, 60 milioni? Pallone gonfiato, ceffo vigliacco. Ti sei rotto le palle, eh? Coglione. Te li sudi tu i tuoi selfie, eh? Disgustoso gradasso. Non è granchè, ammetto. Sento che si può fare di meglio, cioè di peggio. Tu sì, mezza calzetta, tu puoi, fatti un altro selfie, completa tu a piacere. Controfirmo tutto». E Saviano ne ha approfittato, condividendo l’articolo sui social e scrivendo: «Condivido con voi l’analisi politica più lucida degli ultimi mesi. Grazie Adriano!», con il “celebre” hashtag #ministrodellamalavita finale. Non è tardata ad arrivare la replica di Matteo Salvini, che promette querele: «Essere insultato dal pregevole duo Sofri-Saviano mi rende ancora più orgoglioso del mio lavoro in difesa del Popolo Italiano! Bacioni e querele».



© RIPRODUZIONE RISERVATA