SCUOLE PARITARIE/ Roma, niente più agevolazioni e tasse dei rifiuti più salate

- La Redazione

Brutte notizie per circa trecento scuole paritarie di Roma di ogni ordine e grado, anche gli asili nido. L’amministrazione capitolina ha infatti deciso di eliminare ogni agevolazione

bambino_scuola
Immagini di repertorio (Infophoto)

Brutte notizie per circa trecento scuole paritarie di Roma di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido. L’amministrazione capitolina ha infatti deciso di eliminare ogni agevolazione per gli istituti, facendo aumentare le tasse sui rifiuti da circa seimila a quasi ventimila euro. L’Ama si giustifica scrivendo in una nota allegata alla bolletta che “non è stato possibile individuare le risorse economiche necessarie per garantire l’agevolazione per le istituzioni scolastiche non statali di ogni ordine e grado relativa alla riduzione del 66,7% della tassa sui rifiuti. Pertanto per il secondo semestre 2014 è prevista l’applicazione dell’intera tariffa”. Eppure la batosta non sarà per tutte le scuole: il Comune infatti, scrive oggi il Corriere della Sera, non ha abolito le agevolazioni per gli istituti statali. “Come facciamo? Noi viviamo delle rette delle famiglie, ci vogliono far chiudere? Non possiamo aumentarle, la crisi c’è per tutti”, ha detto al quotidiano di via Solferino don Massimo Tellan, direttore della scuola Paolo VI a Talenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori