Amianto in tre cosmetici Claire’s?/ Usa, l’azienda si difende: “Errori nei test FDA”

- Silvana Palazzo

Amianto in tre cosmetici Claire’s? FDA dirama allerta in Usa, ma l’azienda si difende: “Errori nei test”. In ogni caso ha ritirato i prodotti dal mercato…

cosmetici claires fda
Cosmetici Clair'es nel mirino della FDA

Cosmetici all’amianto? L’allarme arriva dagli Stati Uniti: la Food and Drug Administration (FDA), l’ente governativo che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, ha diramato un’allerta sui prodotti a marchio Claire’s. «La FDA consiglia ai consumatori di non utilizzare alcuni prodotti cosmetici di Claire’s perché potrebbero essere contaminati da fibre di amianto». La vicenda risale al 2017, quando erano state segnalate contaminazioni da amianto in alcuni cosmetici. Fu coinvolta anche Justice, un’altra azienda che realizza questi prodotti. Visto che i test furono condotti in laboratori di terze parti, la FDA richiese ulteriori test indipendenti per confermare se questi rapporti fossero accurati e quindi determinare se alcuni prodotti contenessero effettivamente amianto. I risultati dei test condotti per conto della FDA dalla Occupational Safety and Health Administration e da AMA Analytical Services, Inc. sono arrivati alla fine di febbraio e hanno portato all’allerta diramata pochi giorni fa. La FDA ha spiegato che i test hanno confermato la presenza di amianto in tre campioni di prodotto raccolti da Claire’s e uno da Justice, ma già ritirato dall’azienda due anni fa.

AMIANTO IN TRE COSMETICI CLAIRE’S?

I cosmetici “incriminati” contengono al loro interno tracce di amido di tremolite. Si tratta di un minerale classificato anche dalla normativa italiana come amianto, «un noto agente cancerogeno e i suoi rischi per la salute sono ben documentati». Può finire nei prodotti di bellezza perché si trova vicino al talco, quindi se non viene estratto con cura avviene la contaminazione. L’azienda già nel 2017 aveva respinto le accuse spiegando che i test dovevano essere considerati irregolari perché sarebbe stata mal interpretata la presenza di fibre come amianto contrariamente a quanto stabilito da EPA (Agenzia per la protezione dell’Ambiente) e USP (The United States Pharmacopeia). Inoltre, la FDA non ha l’autorità di obbligare l’azienda a ritirare i prodotti dal commercio, trattandosi di cosmetici. La FDA infatti non è l’ente predisposto al controllo dei cosmetici. Per questo l’ente ha emanato solo “Safety Alert” riguardo: Claire’s Eye Shadows – N. partita/lotto n: 08/17; Claire’s Compact Powder – N. lotto/lotto n: 07/15; Claire’s Contour Palette – N. partita/lotto n: 17/04. Sebbene ritenga i suoi prodotti sicuri, Claire ha deciso di ritirarli precauzionalmente. L’allarme arriva dagli Stati Uniti, quindi non è chiaro se riguardi anche i consumatori italiani, ma i prodotti sono venduti in diversi negozi a marchio Claire’s, quindi il dubbio è comprensibile.



© RIPRODUZIONE RISERVATA