Santa Benedetta Cambiagio/ Oggi, 21 marzo 2024, la religiosa che si prendeva cura di poveri ed emarginati

- Simona Urso

Tutti gli anni, il 21 marzo, la Chiesa celebra la fondatrice della congregazione delle Suore Benedettine della Provvidenza, religiose che aprirono l'attività scolastica alle bambine povere e orfane nel XIX secolo

Santa Benedetta Cambiagio 640x300 Santa Benedetta Cambiagio Frassinello (Foto Web)

Il 21 marzo di ogni anno si celebra Santa Benedetta Cambiagio Frassinello, religiosa canonizzata da Papa Giovanni II nel 2002. Ha dedicato la sua vita ad aiutare il prossimo, fondando la congregazione delle Suore Benedettine della Provvidenza, che operano in tutto il mondo.

La vita di Santa Benedetta Cambiagio

Benedetta nacque il 2 ottobre 1791 a Langasco, paesino sulle pendici dell’Appennino Ligure, in una famiglia di contadini, formata dal padre Giuseppe, la madre Francesca e altri cinque fratelli. All’età di tredici anni, dovette trasferirsi a Pavia, dove da autodidatta inizio a leggere le biografie dei Santi e ad avvicinarsi alla dottrina cristiana, maturando la vocazione a prendersi cura dei poveri e degli emarginati.

All’età di 20 anni, spinta dalla famiglia, sposa Giovanni Battista Frassinello, contadino e falegname, anche lui con una profonda fede cristiana. I due aprono una bottega di frutta e verdura, ma dopo due anni di matrimonio, in cui non ebbero figli, scelsero la castità e continuarono a vivere insieme come fratello e sorella. Intanto, il ritorno a Pavia della sorella Maria, malata di cancro, di cui la coppia si prese cura, fece maturare in loro un forte desiderio di vita religiosa, tanto che Giovanni entrò come novizio tra i Somaschi e Benedetta nelle Orsoline di Capriolo, in provincia di Brescia.

All’età di 36 anni, dopo essere guarita miracolosamente da un cancro, grazie all’intercessione del santo fondatore dei Somaschi, Girolamo Emiliani, si dedica all’educazione religiosa delle bambine abbandonate e fonda la prima scuola popolare con il marito Giovanni. Dopo aver affrontato vari ostacoli, dovette lasciare Pavia e la scuola e trasferirsi a Ronco Scrivia e qui il vescovo Tadini, riconobbe il ruolo canonico delle suore insegnanti, tanto che da allora vengono chiamate Benedettine della Provvidenza. Dopo aver aperto altre scuole, la Santa morì a Ronco Scrivia, il 21 marzo 1858.

La onlus intitolata a Santa Benedetta Cambiagio

Santa Benedetta Cambiagio viene venerata il 21 marzo, con eventi e iniziative varie organizzate dalla Casa Cambiagio onlus. Le Benedettine della Provvidenza promuovono gli insegnamenti nella Santa, portando le loro opere caritatevoli in tutto il mondo. Numerose sono le comunità e le scuole dedicata alla religiosa, che accolgono e sostengono persone emarginate e che hanno bisogno di amore e aiuto.

Gli altri Santi del giorno

Il 21 marzo, oltre a Santa Benedetta Cambiagio, si ricordano anche: Sant’Elia eremita, San Giacomo il Confessore, San Serapione di Thmuis e Beata Lucia da Verona.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Santo del giorno

Ultime notizie