Santi Giuda e Simone/ Il 28 ottobre si celebrano i due Apostoli costretti a…

- Matteo Fantozzi

I Santi Giuda e Simone si celebrano oggi, 28 ottobre. Tutti e due gli Apostoli furono arrestati, portati al tempio del di sole, e costretti a rinnegare la loro Fede

simone giuda 2019 iconografia 640x300
Santi Giuda e Simone

I Santi Giuda e Simone Apostoli vengono festeggiati dalla Chiesa nella giornata del 28 ottobre. Entrambi gli Apostoli furono arrestati, portati al tempio del di sole, e costretti a rinnegare la loro Fede a favore del culto pagano della dea Diana. Si narra che nello stesso tempo in cui rifiutarono, e quando Giuda Taddeo dichiarò falsi gli idoli pagani, il tempio venne completamente distrutto da due demoni che uscirono dal tempio stesso. Il popolo, vedendo tale scena si spaventò e uccise brutalmente i due Apostoli. Secondo la tradizione cristiana, San Giuda Taddeo, patrono degli stati della Florida, Armenia e della Polizia di Chicago, viene denominato come il santo dei disperati e degli afflitti, delle cause senza soluzione e delle cause perse.

Santi Giuda e Simone, la vita dei due Beati

Purtroppo riguardo le vite dei Santi Giuda e Simone Apostoli non abbiamo molte informazioni; sappiamo però che Simone era conosciuto come Cananeo o Zelota, mentre, Giuda era chiamato Taddeo, figlio di Giacomo. Con certezza sappiamo che San Simone Apostolo nasce a Cana, molto probabilmente prese parte al gruppo anti-romano degli Zeloti da cui riprenderà poi il soprannome. Come Giuda Taddeo, anche Simone è stato uno dei Dodici Apostoli di Gesù ed è una figura venerata da tutte le Chiese Cristiane che consentono il culto dei Santi. Per distinguerlo da Simon Pietro, il Vangelo di Luca ce lo presenta come Simone lo Zelota, mentre nei Vangeli di Matteo e Marco, come Simone il Cananeo. Entrambi i soprannomi sono un chiaro riferimento al gruppo antiromano degli Zeloti, Cananeo infatti deriva dal termine ebraico qana che sta ad indicare proprio gli Zeloti. Secondo altre interpretazioni, con il nome Cananeo, si voleva indicare l’origine dell’apostolo, la città di Cana, appunto. A San Giuda Apostolo viene, invece, associato l’appellativo di Taddeo per non confonderlo con Giuda Iscariota, l’apostolo che tradì Gesù. Taddeo deriva dall’unione di due termini aramaici, taddajja (petto) e Lebbeo da libba (cuore), letteralmente quindi uomo coraggioso, dal grande cuore. San Simone il Cananeo invece, viene invocato come patrono dei pescatori ma anche dei boscaioli e dei taglialegna. Secondo alcune fonti infatti, si narra che Simone Apostolo venne fatto a pezzi con una sega.

Gli altri Beati di oggi

Il 28 ottobre oltre ai Santissimi Simone e Giuda Apostoli si festeggiano i Santi Vincenzo, Sabina e Cristeta Martiri, San Salvio di Amiens Vescovo, San Germano di Talloires Abate, San Leodardo e San Cirillo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA