“Sardine, inviti a partecipare partono da mail del Pd”/ Lega: “Ecco lo sputt*namento”

- Carmine Massimo Balsamo

Sardine-Pd, una prova del legame: come evidenzia Il Giornale, i dem trasmettono per loro gli inviti a riempire le piazze. Salvini e la Lega in tackle.

sardine pd
L'immagine pubblicata dalla Lega

«Non saremo mai un partito»: questo uno dei passaggi più segnanti della lettera inviata a Repubblica negli scorsi giorni e firmata da Mattia Santori e altri tre fondatori. Ma ecco il legame tra le Sardine e il Pd, “smascherato” da Roberto Calderoli e riportato dai colleghi de Il Giornale. L’esponente della Lega ha reso nota una e-mail che certifica che il movimento è «una emanazione del Partito Democratico, una loro creatura, senza il loro marchio perdente». Secondo il Carroccio, infatti, gli inviti a riempire le piazze partono dalla mail ufficiale del Pd. L’immagine pubblicata dal movimento guidato da Matteo Salvini fa riferimento alla manifestazione di Cremona in programma ieri: la chiamata alla partecipazione è arrivata dall’indirizzo mail dei dem. «Le giovani e ingenue sardine altro non sono che i giovani del Pd», ha rimarcato Calderoli, concludendo: «Non che ci fossero dubbi a riguardo, ma almeno da adesso si gioca a carte scoperte. Le Sardine non sono il nuovo che avanza, sono il vecchio che conosciamo bene con le insegne del Pd che perde a ogni elezione…».

SARDINE-PD, LA “PROVA” DEL LEGAME: SALVINI IN TACKLE

«Lo sputtanamento dei scardinanti! Altro che “a-partitici”: ecco le prove, organizza il Pd!»: il commento social della Lega, con tanto di documento che conferma la tesi del legame tra Sardine e Pd. Ancor più netta la posizione di Matteo Salvini, che mette nel mirino anche Stefano Bonaccini: «Hai capito? Gratta-gratta… Il candidato del Pd in Emilia-Romagna nasconde il simbolo, questi si travestono da pesci con dietro il Pd che organizza… Certo che se si vergognano cosí tanto del loro partito io qualche domanda me la farei…». Ricordiamo che già nelle scorse settimane la Lega aveva individuato un legame tra Sardine e dem, queste le parole della candidata alle Regionali Lucia Borgonzoni: «Sono scesi in piazza come apolitici e apartitici ma chi conosce bene quelle piazze sa che con loro ci sono le strutture del Pd: l’evidenza è che nelle piazze c’è tutto il Partito Democratico, dai sindaci agli assessori, passando ai consiglieri comunali».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA